Guida in stato di ebbrezza e confisca del veicolo non di proprietà del conducente

Mio figlio è stato imputato di guida in stato di ebbrezza, condannato in primo grado e il veicolo che guidava è stato confiscato: poiché il veicolo è di mia proprietà, volevo sapere se esiste qualche possibilità di rientrare in possesso dell’automobile.

L’articolo 186 del codice della strada prevede che, in caso di condanna del soggetto sorpreso alla guida in stato di ebbrezza, è sempre disposta la confisca del veicolo con il quale è stato commesso il reato, salvo che il veicolo stesso appartenga a persona estranea al reato.

Tuttavia, è oggetto di interpretazione il corretto significato de attribuire all’espressione “persona estranea al reato”. La giurisprudenza ormai consolidata, infatti, ritiene “estranea” non solo la persona non colpevole o concorrente nel reato, quale potrebbe essere l’intestatario del veicolo che nulla abbia avuto a che fare con l’episodio criminoso. Occorre anche, che il proprietario del mezzo, oltre a non contribuire attivamente, eviti ogni tipo di atteggiamento negligente che possa in qualunque modo agevolare la commissione del reato.

Ad esempio, se si sono verificati precedenti episodi accertati in cui il conducente è stato multato per guida in stato di ebbrezza a bordo della stessa autovettura, ciò vuol dire che l’intestatario del veicolo, essendo inevitabilmente venuto a conoscenza del fatto criminoso, non possa più eccepire l’estraneità al reato, dal momento che non avrebbe dovuto continuare ad affidare il mezzo al reo, senza che a questo fosse stata costretta da una necessità urgente.

Il principio, peraltro, è stato ancora una volta recentemente ribadito dai giudici della Corte di cassazione, sezione penale, con la sentenza 33231/2019.

11 Settembre 2019 · Giuseppe Pennuto

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Guida in stato di ebbrezza – sequestro e confisca del veicolo
In caso di guida in stato di ebbrezza, a seguito della Legge numero 120/2010, il sequestro e la confisca del veicolo possono essere disposti dal Prefetto, e non più dal Giudice penale. La Corte di Cassazione, con la sentenza del  16 novembre 2010, numero 40523,  ha ritenuto che, per effetto delle modifiche apportate all'articolo 186 del Codice della strada dalla Legge numero 120/2010, la confisca del veicolo, che consegue alla guida in stato di ebbrezza, ha assunto natura di sanzione amministrativa accessoria (in precedenza, le Sezioni Unite, con sentenza numero 23428 del 2010, avevano ritenuto che si trattasse di una ...

Decreto penale di confisca del veicolo per guida in stato di ebbrezza - Termini di prescrizione
Il prefetto ha emesso il 14/1/2011, irrevocabile il 25/1/2012, sentenza di condanna nei miei confronti. Mi arriva in data 4/4/2016 la notifica di esecuzione confisca della mia auto per guida in stato di ebbrezza. Non c'é un limite di tempo? Non va in prescrizione il reato? Dal 14/1/2011 sono passati 5 anni e tre mesi. ...

Sanzione per guida in stato di ebbrezza - Anche se il veicolo è fermo?
L'altro giorno, mi trovavo all'uscita da un ristorante, mi sono messo in macchina in attesa di partire: nel frattempo sono stato affiancato da due agenti della stradale che mi hanno chiesto i documenti e fatto l'alcol test. Sono risultato positivo (avevo bevuto qualche bicchiere), però il veicolo era fermo e non in circolazione! Posso fare qualcosa? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Guida in stato di ebbrezza e confisca del veicolo non di proprietà del conducente