La grande truffa web del pellet a prezzi stracciati – Raggirati in migliaia: e ora che succede?

Argomenti correlati:

Attirato da un’offerta super conveniente e molto pubblicizzata, mi sono inserito in un gruppo d’acquisto per comprare del pellet a prezzo scontato: ho investito circa duemila euro, ma la merce non è mai arrivata a destinazione.

Sono ormai due mesi che aspetto, ma la situazione non sembra sbloccarsi.

La società che doveva consegnare si è resa irraggiungibile.

Conosco gente che ha perso oltre 5.000 euro e si mormora di perdite ancora più grosse.

Cosa sta succedendo?

Cosa possiamo fare?

Sono migliaia le persone incappate nella grande truffa del pellet, messa in atto da alcuni commercianti, poi scomparsi, che hanno pubblicizzato online la vendita del combustibile a prezzi stracciati: il raggiro ammonta a diversi milioni di euro ed è arrivata da poco sotto i riflettori di Polizia e Guardia di Finanza.

Tra i truffati anche diversi intermediari, negozi che acquistano e rivendono pellet che ad oggi non hanno alcuna speranza di vedersi recapitare il materiale che hanno ordinato e pagato e che non arriva.

I primi ad indagare sulla truffa sono stati proprio i truffati.

C’è chi ha speso circa mille euro, chi invece ne ha investiti anche quindicimila.

La società che ha emesso le fatture ha la sede legale sulla Nettuno e si chiama Velletri la Ca. Ox srl.

A quanto pare questa società, dopo le prime telefonate di protesta dei cittadini, ha venduto l’attività ad un altro acquirente, ma i truffati sono certi che si tratti delle stesse persone, in costante contatto tra loro.

Il prezzo decisamente abbordabile del pellet ha attratto molti acquirenti, in cerca di risparmi sul riscaldamento sempre più costoso.

Per questo, a fronte dei mancati arrivi i cittadini si sono recati nei punti vendita in cui si potevano fare le prenotazioni, alcuni dei quali ad Anzio e Nettuno sono stati chiusi.

Nel frattempo i numeri di riferimento della società, che fino a qualche giorno fa aveva un call center e prometteva rimborsi per chi non aveva ricevuto il materiale ordinato, sono stati staccati.

Ma i nomi e i cognomi di chi avrebbe ordito la truffa sono noti agli interessati che adesso, singolarmente e a gruppi, hanno presentato enunciata ai carabinieri di Anzio e alla Guardia di Finanza di Nettuno.

Stando ai confronti tra cittadini e commercianti truffati, la somma incassata indebitamente da chi ha venduto il pellet solo virtualmente, dovrebbe abbondantemente superare il milione di euro.

Intanto, i punti vendita interessati dal raggiro in questi giorni sono meta costante di chi ha speso i soldi di un anno di riscaldamento ed ha la casa ancora al freddo.

Della mega truffa del pellet sono state già interessate diverse Stazioni dei carabinieri di zona e nelle prossime ore un folto gruppo di persone dovrebbe presentare denuncia collettiva presso la Guardia di Finanza di Nettuno.

Il consiglio, per chi ancora non si fosse mosso è quello di, in gruppo o da soli, presentare un esposto alla Procura della Repubblica.

26 Novembre 2018 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Buoni carburante venduti online a prezzi stracciati - Nessuna occasione: è una truffa
Ho acquistato tramite il sito "sottocosto" dei buoni carburante per poter fare la benzina presso i punti ENI: i ticket erano disponibili a prezzi stracciati e mi è sembrata un'occasione da non perdere. Purtroppo, però, successivamente ho scoperto che i buoni erano falsi, dato che non li hanno accettati alle stazioni di servizio. Insomma, sono incappato in una truffa. Come posso farmi rimborsare? ...

Truffa dei diamanti venduti a prezzi gonfiati in banca - Proposto il rimborso in cambio di scarico responsabilità: associazioni consumatori non ci stanno
Anche io, come molti, sono caduto nella truffa, perpetuata da Unicredit e IDB, dei diamanti, proposti, come investimento, a prezzi gonfiati e con quotazioni false. Con questo scherzetto ci ho rimesso quasi ventimila euro, pazientemente accumulati negli anni. Qualche giorno fa, mi è arrivata una lettera di Unicredit, in risposta a una mia richiesta tramite PEC. Dunque, Unicredit mi ha proposto un rimborso dell'intera quota versata, in cambio però, di una dichiarazione di manleva (o scarico responsabilità), verso IDB, ovvero la società fallita che vendeva i diamanti. Non ho, però, accettato per sospetto e soprattutto per questione di principio. Cosa ...

Cuccioli in regalo o a prezzi irrisori acquistati online - Come difendersi dalla truffa
Era da tempo che volevo regalare un cucciolo di cane a mia figlia di dieci anni, così, cercando sul web ho trovato un annuncio dove si spiegava che per cessata attività di allevamento si regalavano cuccioli di labrador: unica spesa da sostenere era quella del trasporto, che ammontava a 150 euro. Ho pagato tramite il servizio western union money transfer, ma il cucciolo non è mai arrivato a destinazione. Ho chiesto spiegazioni ma l'interlocutore è sparito nel nulla. Se si tratta di una frode: come posso uscirne? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Tutela del consumatore e risarcimento danni a persone e cose del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic La grande truffa web del pellet a prezzi stracciati – Raggirati in migliaia: e ora che succede?