Fondo di Garanzia inps – richiesta tfr

Argomenti correlati:

Sono stata licenziata a settembre dall’azienda in cui lavoravo ed ho atteso fino ad oggi che mi liquidassero il tfr (specifico che non ho inviato alcun sollecito all’azienda per ottenere il tfr). Oggi mi reco dal loro commercialista per ritirare il cud e mi dicono che l’azienda è in liquidazione per cui devo fare domanda all’inps che me lo pagherà tramite il Fondo di Garanzia. Mi sono informata e tramite il pin posso fare la domanda io stessa on line. E’ vero? il mio dubbio è casomai avrei dovuto precedentemente mandare prima il sollecito all’azienda e poi non ottenendo nulla fare domanda all’inps? Oppure visto che mi hanno detto a voce che è in liquidazione posso fare direttamente la domanda al Fondo di Garanzia?

La questione è un pochino più complessa ed articolata: per ottenere la prestazione del pagamento del TFR tramite il Fondo di Garanzia dell’INPS e’ necessaria una domanda amministrativa, domanda che puo’ essere presentata, in caso di datore di lavoro non soggetto a procedura fallimentare o di liquidazione coatta amministrativa, solo dopo la formazione di un titolo esecutivo e l’esperimento infruttuoso, in tutto o in parte, dell’esecuzione forzata.

Se il suo ex datore di lavoro inadempiente è, invece, rappresentato da una srl in liquidazione lei dovrebbe dapprima insinuarsi nello stato passivo della procedura per accertare il credito eventualmente residuo a carico del Fonfo di garanzia INPS. L’ammissione del credito nello stato passivo determina, dunque, la misura dell’obbligazione a cui è chiamato il Fondo di garanzia, ed è un requisito essenziale, in mancanza del quale non si può procedere all’erogazione del trattamento di fine rapporto spettante al lavoratore.

La prescrizione del diritto a percepire il proprio TFR e’ quinquennale: quindi, almeno può non preoccuparsi di non avere ancora messo in mora l’azienda in liquidazione.

Il suggerimento finale è quello di farsi assistere da un sindacato di categoria: di solito viene chiesto un piccolo contributo iniziale alle spese mentre gli onorari per l’assistenza tecnica vengono regolati dopo la corresponsione del TFR da parte dell’INPS secondo una percentuale concordata.

21 Marzo 2016 · Roberto Petrella

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Domanda di recupero TFR al fondo di garanzia del INPS
Sono stato licenziato il 14/02/2014 e la ditta non è fallita: mi chiedo cosa si possa fare, io non ero a conoscenza del fondo di garanzia. Adesso so che dopo 5 anni c'è la prescrizione. La ditta al momento è in scioglimento per liquidazione. ...

Possibile pignoramento per debiti esattoriali del Trattamento di Fine Rapporto erogato dal fondo di garanzia INPS
Il 24/07/18 ho presentato domanda al fondo di garanzia Inps: dopo una lunga attesa 100 giorni finalmente stanno visionando la pratica. La mia paura è che mi pignorano il tutto perche ho delle cartelle esattoriali da pagare. Aspetto questi soldi da otto anni e purtroppo in questi anni ho accumulato debiti con Equitalia. La domanda è: Può l'inps pignorarmi il tfr visto che è pagato dal fondo di garanzia inps? Se si C'è modo di poterlo evitare magari facendo subito domanda di rateizzazione, esempio pace fiscale 2019? Ringrazio per l'attenzione. ...

In caso di fallimento del datore di lavoro il Fondo di garanzia INPS paga il TFR solo se c'è stata insinuazione al passivo
Nel febbraio 2017 la ditta (SaS) presso cui lavoro chiude, senza pagarmi le ultime 8 buste paga nè il TFR: per accedere al fondo di garanzia INPS, mi rivolgo ad un avvocato che avvia le pratiche (pignoramento, decreto ingiuntivo) necessarie. Nel frattempo il datore viene dichiarato fallito con chiusura anticipata del fallimento per assenza di attivo; la nostra richiesta di insinuazione - tardiva - nel passivo del fallimento infatti non viene accolta in quanto il fallimento è stato immediatamente chiuso. L'INPS accoglie la mia domanda ma, ahimè, nel ricorso per decreto ingiuntivo l'avvocato erroneamente fa riferimento solo alle mensilità non ...

Dove mi trovo?