Fino a quanto si può pignorare lo stipendio già impegnato da una trattenuta per il rimborso di un prestito?

Domanda di Jo Sc
4 maggio 2017 at 19:56

Mi rivolgo a voi per avere un chiarimento in merito ad una situazione: sono un lavoratore dipendente che ha già sul proprio stipendio una trattenuta per un prestito; vorrei sapere fino a quanto (in percentuale) si può pignorare uno stipendio già impegnato, ovvero: la percentuale di pignoramento viene conteggiata sullo stipendio per intero o detraendo quanto già in pagamento?

Risposta di Ludmilla Karadzic
4 maggio 2017 at 20:03

La quota massima percentuale di pignoramento per debiti non rimborsati e del 20%: la trattenuta in corso operata dal datore di lavoro per un prestito dietro cessione del quinto non influisce sulla pignorabilità dello stipendio, a meno che non siano in corso altri pignoramenti per debiti esattoriali o alimentari. In tal caso la quota percentuale complessiva, trattenuta per pignoramenti e per la cessione del quinto, non può superare il 50%.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti
Contratti di prestito - Il prestito delega
Sospensione del pagamento delle rate di un prestito » Le possibili conseguenze
Contratti di prestito – cessione del quinto dello stipendio
Il creditore non può pignorare i versamenti del debitore finalizzati a ridurre lo scoperto in conto corrente

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca