Finanziamento SELFIEmployment

Salve, l’azienda per cui lavoro probabilmente chiuderà quindi avrei diritto a 2 anni di NASpI e alla garanzia giovani, la mia idea è quella di mettermi in proprio con il progetto self employment.

Vorrei richiedere 50 mila euro per iniziare la mia attività, se la mia azienda andasse male dovrei restituire l’intera somma?

O essendo srl io sarei “protetto”? Sul bando dicono che non sono richieste garanzie reali che significa?

Quando si chiede un prestito il creditore pretende che il richiedente abbia un reddito (stipendio) o la proprietà di un immobile oppure che vi siano terzi con redditi e patrimoni tali da poter assicurarne il rimborso qualora il richiedente non assolva all’obbligazione. Redditi e patrimoni del richiedente, o dei terzi che si offrono come garanti del richiedente, costituiscono, appunto, delle garanzie reali.

Attenzione: la srl garantisce il socio dai debiti societari (ammesso che un fornitore, o una banca, conceda credito ad una srl). Tuttavia, il finanziamento cosiddetto “SELFIEmployment”, pur senza interessi, è assegnato al richiedente che risponde personalmente del capitale ottenuto con un piano di rientro rateale di durata settennale.

31 Marzo 2019 · Stefano Iambrenghi

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Restituzione prestito agevolato per l'imprenditoria giovanile nel caso di liquidazione della società costituita allo scopo dal beneficiario
Vorrei aprirmi una piccola attività (srl o srls) di metalmeccanica, ho visto che ci sono agevolazioni per i giovani che aprono un attività, sia dalla regione che dallo stato. Il finanziamento sarebbe il 75% delle spese da sostenere da restituire in 8 anni. La mia idea era chiedere sui 40mila. Se la mia azienda dovesse fallire (non voglio pensare al peggio però..) che cosa succederebbe? Dovrei restituire l'intera somma allo stato? ...

Contributi INPS per socio lavoratore ed amministratore di srl
Io e i miei amici vorremmo aprire una srl, io sarei al 60% loro al 20+20 (siamo in tre): sto cercando di farmi un idea sui costi, che costi ci sono per quanto riguarda l'INPS? Considerando che io sarei socio lavoratore loro sarebbero solo soci che hanno messo parte del capitale senza aver niente a che fare con il lavoro aziendale. Essendo l'unico socio lavoratore devo esser io l'amministratore? Eventualmente cosa converrebbe fare? ...

Responsabilità socio accomandante finanziamento Invitalia - Fino a quanto rispondo del debito?
Sono socio accomandante di una sas che ha un socio accomandatario e 3 soci accomandanti: abbiamo avuto un finanziamento da Invitalia e per la gestione del mio socio accomandatario che reputo non corretta e molto superficiale, sono mesi che sto chiedendo di uscire dalla società, ma mi si continua a ripetere che sono debitore per il 25 per cento del debito di Invitalia. Il capitale sociale da me sottoscritto è di 1250,00 euro, ma il finanziamento è di 113 mila euro: la mia responsabilità da un punto di vista economico a quanto dovrebbe essere quantificato? Ne rispondo solo per i ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Finanziamento SELFIEmployment