Fideiussione - vendita del proprio patrimonio e azione della banca

Ho firmato una fideiussione a favore della banca, a garanzia di un debito di mia moglie: anche se sono fideiussore, posso vendere gli immobili di cui sono proprietario? Se lo posso fare come può agire la banca nei miei confronti anche qualora neanche il mio reddito sia in grado di coprire il debito garantito?

Se la banca ha ritenuto di non iscrivere ipoteca sugli immobili di proprietà del fideiussore, a garanzia del credito vantato nei confronti del debitore principale, il fideiussore può vendere le proprietà senza pagare pegno, per il momento.

Naturalmente, per evitare un'azione revocatoria da parte della banca, l'acquirente deve essere un terzo che compra a prezzo di mercato e non con intenti speculativi. Meglio, per tutti, se l'immobile è destinato a unità abitativa dell'acquirente o dei suoi congiunti.

La vendita, inutile aggiungerlo, non deve essere simulata (il trasferimento di denaro, tanto per capirci, deve risultare reale e dimostrabile senza successivi "cavalli di ritorno"). Altrimenti la banca avrà buon gioco a chiedere ed ottenere dal giudice la declaratoria di nullità dell'atto.

Cosa potrà fare la banca dopo che il fideiussore si sarà spogliato dei beni immobili di proprietà?

Innanzitutto, la banca potrà pignorare i conti correnti del fideiussore, laddove andranno necessariamente depositati i soldini frutto della vendita degli immobili.

Eggià, e questo è un altro problema. Il fideiussore ha poche alternative: o porta materialmente i soldi all'estero (a mano in borsa, non con bonifico ovviamente), o li nasconde nei materassi di casa, o se li spende tutti in poco tempo in donne, gioco e champagne, oppure li trasferisce sul conto corrente intestato a persona fiduciaria, con tutti i rischi che ciò comporta.

Fortemente sconsigliate, in questa situazione, anche le eventuali donazioni ai figli.

Se tutto va a buon fine, alla banca non resterà che pignorare il quinto di un eventuale stipendio del fideiussore e/o del debitore principale.

Ah, un'ultima cosa: i figli del fideiussore e del debitore principale devono rinunciare all'eredità di entrambi.

13 ottobre 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fideiussione
fideiussione bancaria

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Contratto di mutuo con fideiussione e principio di proporzionalità della garanzia fideiussoria
Sono mutuatario di un contratto di mutuo fondiario dell'importo di 150 mila euro con garanzia ipotecaria di 250 mila euro. L'ipoteca grava su un immobile e su un fondo rustico. Il mutuo è inoltre garantito da una fideiussione fino alla concorrenza dell'importo massimo di 225 mila euro. Ad oggi, ho ...
Azione revocatoria del fondo patrimoniale se uno dei coniugi ha prestato fideiussione prima della sua costituzione
La banca blocca il conferimento degli immobili se le fideiussioni di uno dei coniugi sono anteriori alla costituzione del fondo patrimoniale La banca blocca il conferimento degli immobili se le fideiussioni del marito sono anteriori alla costituzione del fondo patrimoniale. Infatti, la natura reale del vincolo di destinazione impresso dalla ...
Costituzione di un fondo patrimoniale » La banca può esercitare azione revocatoria verso il fideiussore anche se non è ancora maturato un debito certo
L'istituto di credito può esercitare azione revocatoria ed annullare la costituzione del fondo patrimoniale da parte del fideiussore di società. Inutile la costituzione del fondo patrimoniale da parte del fideiussore: l'istituto di credito può esercitare l'azione revocatoria contro il fondo e aggredire gli immobili che vi sono stati inseriti, poiché ...
Se il garante escusso a prima richiesta paga al creditore garantito una somma in eccesso rispetto a quanto dovuto dal debitore principale, può il debitore chiedere al creditore la restituzione della differenza?
La risposta alla domanda è negativa: infatti, il debitore di un rapporto obbligatorio il cui adempimento sia stato garantito da una garanzia a prima richiesta, ha diritto a ripetere dal garantito quanto percepito in eccedenza mediante l'intera escussione della garanzia, rispetto all'importo del suo effettivo credito, soltanto se sia stato ...
La banca è responsabile dell'illecito commesso dal proprio dipendente
La banca è responsabile per la condotta disdicevole del suo impiegato e deve effettuare il risarcimento del danno al risparmiatore/consumatore. Si sa, i rapporti tra risparmiatori e Banche diventano ogni giorno più difficili, vuoi perché queste ultime non erogano più credito vuoi anche perché, in momenti di crisi come questi, ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca