Fare la separazione dei beni prima di notifica pagamento

Argomenti correlati:

I debiti contratti da mio marito risalgono al 2001 e siamo sposati dal 79. È sempre un problema? Scusi la mia ignoranza ma non ho capito bene “Secondo la Cassazione, qualora risulti che al momento del pignoramento del bene da parte di terzi creditori non vi era alcuna annotazione della convenzione matrimoniale di separazione a margine dell’atto di matrimonio, non si potrà contestare al creditore la detta separazione dei beni.” può spiegarmelo in termini più semplici?

Se suo marito mi chiede dei soldi, io cerco di capire che possibilità ci sono che me li restituisca oppure che probabilità sussistono, in caso di insolvenza, di mettere a segno un’azione di riscossione coattiva fruttuosa.

Faccio una visura ipocatastale sui beni appartenenti al coniuge, così come risulta dallo stato di famiglia, che è la prima cosa che acquisisco. Risulta che la moglie del mio potenziale debitore possiede una casa. Bene, come mi comporto adesso: chiedo una garanzia esplicita alla consorte?

Cerco di non complicare le cose ed allora mi procuro copia dell’atto di matrimonio allo stato civile. Rilevo che nessuna nota sulla separazione dei beni adottata dalla coppia vi compare. Ed, inoltre, adesso so che la casa risulta essere stata acquistata in epoca successiva alla data in cui è stato contratto il matrimonio.

Ne deduco allora che è in vigore, fra i due, un regime patrimoniale di comunione dei beni. Per cui evito di chiedere garanzie alla consorte e presto i soldi al marito.

Ma se il marito non mi paga e decido di procedere con il pignoramento dell’immobile di proprietà della signora, quest’ultima non mi potrà dire Sorpresa! io e mio marito abbiamo adottato la separazione dei beni …

Per essere valida ed a me opponibile, l’informazione sul regime patrimoniale di separazione dei beni adottato dai coniugi avrei dovuto trovarla annotata, quando ho deciso di concedere il prestito,  nell’atto pubblico di matrimonio.

9 Luglio 2012 · Rosaria Proietti

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Separazione dei beni - è opponibile al creditore solo se annotata sull'atto di matrimonio
Non è opponibile al creditore che agisce in esecuzione la separazione dei beni tra i coniugi se manca l'annotazione a margine dell'atto di matrimonio. In tal senso si è pronunciata la Corte di Cassazione con la sentenza numero 11319/2011. Secondo la Cassazione, qualora risulti che al momento del pignoramento del bene da parte di terzi creditori non vi era alcuna annotazione della convenzione matrimoniale di separazione a margine dell'atto di matrimonio, non si potrà contestare al creditore la detta separazione dei beni. Al riguardo l'articolo 162 del Codice civile prevede, infatti, che l'opponibilità ai terzi delle convenzioni matrimoniali dipende dall'annotazione ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Fare la separazione dei beni prima di notifica pagamento