A quale fascia di esenzione dal ticket sanitario deve considerarsi appartenere mia nonna?

Mia nonna ha 78 anni e percepisce una pensione minima di 480 euro al mese più 250 euro aggiuntivi di reversibilità di mio nonno che non c'è più. In totale, quindi, percepisce circa 725 euro al mese. Deve rinnovare l'esenzione per il ticket sanitario ma non sa a quale esenzione appartiene. Nel calcolo del reddito bisogna tenere conto del reddito totale compreso di reversibilità o solo della pensione minima? Perchè se si tiene conto della pensione minima fa parte dell esenzione E04. Altrimenti se comprende anche la reversibilità supera soglia di 8.200 euro l'anno e quindi sta in esenzione E01.

Va precisato innanzitutto che alcune esenzioni per reddito sono valide su tutto il territorio nazionale, altre invece sono valide solo nella regione di residenza.

Per fortuna, Le esenzioni nazionali con codice E01, E03, E04 vigono sull'intero territorio nazionale e sono certificate dal Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF) che ogni anno, predispone l'elenco dei soggetti aventi diritto, definito sulla base delle informazioni fornite dall'Agenzia delle Entrate (per la verifica del limite di reddito) e dall'INPS (per la verifica della titolarità dell'assegno sociale e della pensione al minimo).

Tuttavia, vi sono alcune categorie di assistiti che, pur se in possesso dei requisiti, non possono essere inseriti automaticamente negli elenchi. E' il caso, ad esempio, dei disoccupati, o dei cittadini che essendo in possesso di redditi in base ai quali si è esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi (ad esempio i pensionati) non risultano negli elenchi prodotti dal Ministero dell'Economia e Finanze.

In questi casi il cittadino che intende ottenere il certificato di esenzione in quanto ritiene di trovarsi nelle condizioni previste, è tenuto a recarsi all'ASL per presentare l'autocertificazione ed ottenere l'attestato di esenzione.

Ai fini dell'esenzione E04 si considerano pensionati al minimo quei soggetti titolari di una pensione minima. La pensione minima viene riconosciuta dall'INPS al pensionato il cui trattamento pensionistico, sulla base del calcolo dei contributi versati, risulti inferiore ad un livello fissato dalla legge, considerato il "minimo vitale" (l'importo mensile varia ogni anno).

La pensione di reversibilità percepita dal pensionato, tuttavia, non è esente dal calcolo del reddito per l'individuazione della fascia di appartenenza ai fini dell'esenzione dal ticket:dunque, sua nonna rientra nella fascia di esenzione con codice E01.

18 maggio 2018 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

esenzione ticket sanitario

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Ticket sanitario » A chi quando e come spetta l'esenzione
Per quanto riguarda l'esenzione dal ticket sanitario, nell'articolo che segue, vogliamo spiegarvi a chi spetta e come fare per ottenerla. Chiunque necessiti di prestazioni mediche sa bene che, per ridurre la spesa, esiste il diritto all'esenzione dal ticket sanitario. Ciò è possibile per alcune tipologie di pazienti, di reddito, o ...
Ticket sanitario » Come accedere all'esenzione
Alcune condizioni personali e sociali, associate a determinate situazioni reddituali, danno diritto all'esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) sulle prestazioni di diagnostica strumentale, di laboratorio e sulle altre prestazioni specialistiche ambulatoriali. In particolare, in base a quanto previsto dalla Legge 537/1993 e successive modificazioni hanno diritto a tale tipo di ...
Ticket sanitario » Soggetti e tipi di patologie per cui è possibile ottenere l'esenzione
Il ticket sanitario, con un recentissimo decreto legge, cosiddetto dl Appropriatezza, è stato abolito per ben 203 prestazioni mediche ed esami specialistici, ma continua, tuttavia, a valere per alcune tipologie di visite, esami e terapie mediche, oltre che per l'acquisto di farmaci: in questi casi, per quali soggetti e motivi ...
Pensione di reversibilità per il figlio superstite del pensionato deceduto
In caso di morte dei pensionato, il figlio superstite ha diritto alla pensione di reversibilità, ove maggiorenne, se riconosciuto inabile al lavoro e a carico dei genitore al momento dei decesso di questi, laddove il requisito della "vivenza a carico", se non si identifica indissolubilmente con lo stato di convivenza, ...
Divorzio - il diritto dell'ex coniuge alla pensione di reversibilità
Il coniuge divorziato ha diritto, alla morte dell'ex coniuge, alla pensione di reversibilità, come prevede l'articolo 9 della legge numero 898 del 1970. Per ottenere la pensione di reversibilità, è necessario che: il coniuge superstite sia titolare di un assegno divorzile; il coniuge superstite non sia passato a nuove nozze; ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca