Errore ripetuto nella compilazione del modello unico – Cosa fare?

Argomenti correlati:

Sono un paramedico titolare di ditta individuale con la quale svolgo la mia attività, inoltre sono anche dipendente di una cooperativa: casualmente ho scoperto che il mio commercialista, dal modello unico 2012 (redditi 2011) ad oggi, ha presentato il mio modello unico con l’indicazione della mia vecchia partiva iva cessata. La fatturazione è comunque avvenuta con la partita iva attiva.

E’ necessario comunicare l’errore all’Agenzia delle Entrate? E’ possibile farlo? Se si come?Eventuali sanzioni sono a carico del commercialista?
Grazie.

La dichiarazione dei redditi 2017, relativa all’anno di imposta 2016, si può correggere presentando, entro il 31 ottobre 2018, una dichiarazione a rettifica.

Per ciascuno degli anni precedenti, e precisamente entro il 31 dicembre del quinto anno successivo a quello in cui è stata presentata la dichiarazione viziata da errore, è possibile presentare una dichiarazione integrativa. Ma, forse, converrebbe non svegliare il can che dorme, anche in considerazione del fatto che si tratta di errori solo formali, se, come lei precisa, la fatturazione è comunque avvenuta con la partita iva attiva e sono state pagate le imposte dovute.

Comunque, le eventuali sanzioni sono sempre a carico del contribuente: quest’ultimo, se ha conferito un formale mandato al professionista e se in grado di dimostrare di avergli fornito le informazioni necessarie in modo corretto e completo, può poi ottenere un risarcimento danni in via transattiva (il commercialista deve essere obbligatoriamente assicurato contro i rischi professionali non riconducibili a negligenza) o citandolo in giudizio.

20 Febbraio 2018 · Patrizio Oliva

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Errata indicazione partita iva su modello unico - Cosa rischio?
Sono un paramedico titolare di ditta individuale con la quale svolgo la mia attività, inoltre sono anche dipendente di una cooperativa: casualmente ho scoperto che il mio commercialista dal 2011 in poi ha presentato il mio modello unico con l'indicazione della mia vecchia partiva iva cessata. La fatturazione è comunque avvenuta con la partita iva attiva. A cosa vado incontro? ...

Modello unico redditi percepiti stato di disoccupazione e contributi
In riferimento a questa discussione e per quel che riguarda i contributi INPS da versare superata la soglia dei 5000 rientro in quel caso? Tenendo conto che il reddito RL14 sono vendite fatte a soggetti privati quindi senza ritenuta d'acconto, l'unico reddito con ritenuta è quello del quadro RL15. Dovrei tener conto del totale RN1 5300 e versare i contributi sul restante 300 euro o sto facendo confusione? ...

modello unico redditi percepiti e stato di disoccupazione
Non so se scrivo nella sezione giusta, ho bisogno di sapere se perdo lo stato di disoccupazione con il mio attuale modello unico 2015. quadro RL14 2900 euro quadro RL15 900 euro quadro RL 20 (ritenuta acconto) 180 euro quadro RL25 (proventi diritti d'autore) 1500 euro Quadro RN (reddito complessivo) 5300 Avendo questi tre tipi diversi di redditi compreso i diritti d'autore SIAE e trovandomi il reddito complessivo RN1 perdo lo stato di disoccupazione (non superare 4800 da lavoro autonomo) oppure non centra nulla con il mio caso essendo redditi misti? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Errore ripetuto nella compilazione del modello unico – Cosa fare?