Errore data udienza di pignoramento presso terzi

Argomenti correlati: ,

Al momento della notifica di un pignoramento presso terzi nell’ufficio UNEP competente, il funzionario ha corretto a penna la data di fissazione dell’udienza di comparizione, sostituendo quella indicata dall’avvocato con il primo giorno utile di udienza stabilito dal Tribunale.

A questo proposito la mia domanda è la seguente: quali sarebbero le conseguenze nel caso in cui questa correzione apportata a penna fosse inficiata da errore materiale? (es. la data è necessariamente futura ma per errore si indica un anno passato).

Nel momento in cui tutti i requisiti sono presenti (in primis l’ingiunzione al debitore ex art. 492 cpc) è corretto dire che non si può parlare di inesistenza del pignoramento?

Nel caso in cui invece si possa parlare di nullità, è corretto dire che il difetto in questione non può più essere rilevato se non dedotto dal debitore entro il termine perentorio di 20 giorni con l’opposizione formale ex art. 617 cpc?

Eventualmente questo errore può essere fatto valere anche dal terzo?

La nullità della citazione per omessa (o errata indicazione, ndr) dell’udienza di comparizione davanti al giudice adito si verifica soltanto nel caso in cui detta indicazione manchi del tutto o, per la sua incompletezza (o errata indicazione, ndr), risulti tanto incerta da non rendere possibile al destinatario dell’atto individuare, con un minimo di diligenza e buon senso, la data che si intendeva effettivamente indicare, con la conseguenza che, ove non ricorra propriamente questa eventualità, la citazione deve essere considerata valida (Corte di cassazione, sentenza 13691/2011).

10 Settembre 2019 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Udienza atto di pignoramento presso terzi
Tra un mese è fissata udienza per l'atto definitivo di pignoramento preso terzi dove è stato intimata la presenza del debitore: chiedo se è obbligatoria la presenza del sottoscritto debitore tenuto conto che, sicuramente, non avrà voce in capitolo ed eviterà un eventuale attacco di ansia. ...

Pignoramento presso terzi e citazione del debitore - Cosa accade se non mi presento in udienza?
Dovrei presentarmi in tribunale per il pignoramento dello stipendio essendo debitore, però in quel giorno ho una visita medica vorrei sapere come devo comportarmi. ...

Errore di accredito in conto corrente da parte di terzi – Il rimborso è a carico del correntista
Nel caso sia un terzo ad accreditare per errore su un conto corrente una somma non dovuta, chi ha ricevuto il versamento non può chiedere alla banca di restituire al disponente la somma erroneamente accreditatagli. Il rimborso deve essere effettuato direttamente dal correntista che ha ricevuto il pagamento, senza che possa configurarsi alcun obbligo della banca. Così ha stabilito l'Arbitro Bancario Finanziario nella decisione 6105/14. ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Errore data udienza di pignoramento presso terzi