Errata Prestazione odontoiatrica

Una mia vicina ha fatto fare al proprio dentista la dentiera, ma quest’ultima non era idonea alla mandibola della signora e le ha recato dolori e fastidi.

Inoltre il dentista non l’ha modificata nè ha rimborsato la signora per un proprio errore, in quanto sosteneva di non poter far nulla. La signora ha pagato circa 4000 euro la dentiera ed ora si ritrova impossibilitata a masticare poichè non ha altri risparmi da parte.

Premettendo che il fatto è accaduto circa un anno fa, cosa si può fare contro il dentista?

Il diritto di richiedere un risarcimento del danno, derivante da responsabilità medica, è soggetto a prescrizione e va esercitato nel limite di un decennio secondo i più recenti indirizzi di giurisprudenza.

Tuttavia per ottenere il risarcimento è necessario, non solo sostenere rilevanti spese per l’assistenza legale, ma anche quelle riconducibili all’anticipo dei costi per le perizie di parte e del Consulente tecnico d’Ufficio, che il giudice adito immancabilmente dispone.

Dubito, pertanto, che la povera signora possa realisticamente procedere con una richiesta di risarcimento danni nei confronti del dentista.

16 Marzo 2015 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Errata corrige
Mi sono espressa male, i 670 + 350 euro sono mensili. In realtà il mio debito complessivo con varie finanziarie ammontavano inizialmente (2010) a 35.000 più 7.500 per le carte di credito revolving richieste in seguito e a distanza di qualche mese l'una dall'altra. Io intendo continuare a pagare i finanziamenti per auto e ristrutturazione casa (i 35.000) ma non più le carte di credito perché hanno tassi da usurai e soprattutto perché quando per un mese non paghi perché sei in difficoltà, il mese dopo ti mettono due rate più interessi, rendendoti sempre più difficile pagare!. Le tre ultime ...

Ricorso pagato ma senza prestazione resa
Un avvocato scorretto si è approfittato della ingenuità di mio padre che ha dato in contanti 550 euro: lui (è figlio di un amico defunto) ora nega, ha fatto solo un ricorso per una multa prescritta. Ha vinto la causa. Ma doveva fare ricorso anche per 3 cartelle tributarie prescritte, cosa che non ha fatto. Quando si vince una causa vengono ridati i soldi delle spese più i soldi spesi per l'avvocato? Nemmeno quelli ci ha dato. Si può fare qualcosa? ...

Compilazione cid » Errata trascrizione luogo del sinistro
Dopo un sinistro stradale, quando si effettua la constatazione amichevole, se nel modello CID si sbaglia a trascrivere la strada dell'incidente, la compagnia assicurativa è tenuta a pagare ugualmente il danneggiato, poichè si tratta di un semplice errore materiale. Nell'eventualità di un incidente stradale, il danneggiato non può vedersi negare il diritto al risarcimento da parte dell'assicuratore se, nel modello CID, le parti hanno trascritto, per errore, come luogo dell'incidente, una strada piuttosto che un'altra. Si tratta, infatti, di un semplice errore materiale che non rende nullo il modello di constatazione amichevole. In parole povere, il CID continuerà ad avere ...

Dove mi trovo?