Errata Prestazione odontoiatrica

Una mia vicina ha fatto fare al proprio dentista la dentiera, ma quest'ultima non era idonea alla mandibola della signora e le ha recato dolori e fastidi.

Inoltre il dentista non l'ha modificata nè ha rimborsato la signora per un proprio errore, in quanto sosteneva di non poter far nulla. La signora ha pagato circa 4000 euro la dentiera ed ora si ritrova impossibilitata a masticare poichè non ha altri risparmi da parte.

Premettendo che il fatto è accaduto circa un anno fa, cosa si può fare contro il dentista?

Il diritto di richiedere un risarcimento del danno, derivante da responsabilità medica, è soggetto a prescrizione e va esercitato nel limite di un decennio secondo i più recenti indirizzi di giurisprudenza.

Tuttavia per ottenere il risarcimento è necessario, non solo sostenere rilevanti spese per l'assistenza legale, ma anche quelle riconducibili all'anticipo dei costi per le perizie di parte e del Consulente tecnico d'Ufficio, che il giudice adito immancabilmente dispone.

Dubito, pertanto, che la povera signora possa realisticamente procedere con una richiesta di risarcimento danni nei confronti del dentista.

16 marzo 2015 · Lilla De Angelis

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?