Eredità e fallimento

Mio padre prima di decedere ha formulato testamento, nominando mia madre come unica erede dei beni, formati da tre immobili.

Sia io che mio fratello (unici figli) non ci siamo opposti ed abbiamo rinunciato espressamente all'eredità ed ora tutto il patrimonio è passato a lei. Tuttavia, ad oggi ho in corso una procedura di concordato fallimentare (apertasi prima del decesso) che si chiuderà a breve.

Come è possibile tutelare il patrimonio di mia madre ed evitare una possibile revoca del testamento da parte dei creditori? Un contratto oneroso di mantenimento stipulato tra la madre e mio fratello (non indebitato), in cui venga conferita la nuda eredità dei beni allo stesso e l'usufrutto alla madre potrebbe essere una soluzione solida? Quali altre possibilità di tutela esistono?

L'unica possibilità è la vendita a terzi, non legati da parentela o affinità, al valore commerciale dei beni. Inoltre, il terzo acquirente deve destinare il bene acquisito ad abitazione principale (vi deve risiedere lui, oppure il coniuge e i figli).

23 dicembre 2014 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?