Equitalia ed avviso di intimazione al pagamento

In data 08/06/2006 mi è arrivata una notifica di pagamento tassa di smaltimento rifiuti: oggi in data 21/10/2015 mi è arrivata una lettera di intimazione di pagamento entro 5 giorni. Volevo sapere se devo pagare oppure è in prescrizione.

Se l'atto notificato nel giugno 2006 è un avviso di accertamento, la relativa cartella esattoriale avrebbe dovuto esserle notificata entro il 31 dicembre 2008.

Se ciò è avvenuto, la cartella esattoriale si sarebbe dovuta prescrivere entro cinque anni dalla data di notifica (trattandosi di TARSU e dunque di un tributo locale).

Ma, nei cinque anni decorrenti dalla data di notifica della cartella esattoriale potrebbero esserle state inoltrate altre comunicazioni interruttive dei termini di prescrizione (altri avvisi di intimazione al pagamento, per intenderci) che a lei non risultano in quanto notificati per compiuta giacenza.

Pertanto, per sapere con certezza se è ancora tenuto a pagare, non le resta che esigere, dal concessionario della riscossione, copia delle relate di notifica relativi a tutti gli atti a lei inviati, a cominciare dalla documentazione relativa alla cartella esattoriale di cui lei sembra non avere contezza.

21 ottobre 2015 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

prescrizione e decadenza dei tributi locali - IUC TASI TARI TARES IMU TARSU TIA ICI
TARSU TARI TIA - prescrizione

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mancato pagamento cartelle esattoriali – cosa è l'intimazione al pagamento o avviso di mora
Gli avvisi di intimazione (o "avvisi di mora") vengono inviati dall'Agente della Riscossione dopo che sia decorso un anno dalla notifica della cartella. In mancanza, l'Agente della Riscossione non potrebbe - decorso il detto anno - attivare le procedure esecutive. L'avviso di intimazione contiene: le generalità del destinatario dell'atto; il ...
Prescrizione dei tributi – avvisi di mora e intimazioni al pagamento
L'avviso di mora non notificato entro cinque anni dalla cartella di pagamento comporta la prescrizione del diritto al recupero dei tributi locali. Ciò è quanto emerge da una recentissima sentenza della Suprema Corte (Sent Cass numero 4283 del 23 febbraio 2010) la quale si è espressa in merito all'istituto della ...
Alla Tariffa di Igiene Ambientale (TIA) non si applica IVA
LA TIA (Tariffa di Igiene Ambientale) non costituisce un'entrata patrimoniale e di diritto privato. ma una mera variante della TARSU (Tassa Ambientale per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani), di cui la TIA conserva la qualifica di tributo. Come per la tassa ambientale per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani ...
TARSU E RIFIUTO DEL SERVIZIO DA PARTE DEL CONTRIBUENTE
La Corte di Cassazione ribadendo la natura tributaria della TARSU ha affermato che è irrilevante la dichiarazione con cui il contribuente rinuncia ad avvalersi del pubblico servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Infatti “i comuni esercitano in regime di privativa la raccolta e la gestione dei rifiuti solidi urbani e ...
Non assoggettabilità TARSU e inidoneità a produrre rifiuti? La prova spetta al contribuente
La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso di un contribuente che sosteneva la non soggettività TARSU di propri locali adibiti a uso autorimessa perché inidonei a produrre rifiuti. I giudici hanno argomentato che “il presupposto della tassa di smaltimento dei rifiuti ordinari solidi urbani, secondo il decreto legislativo 15 ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca