Equitalia e il verbale di nullatenenza


In 10 anni ho accumulato cartelle esattoriali per più di 280 mila euro (tasse non pagate, inps, multe,ecc): non ho pagato in quanto sono rimasto senza reddito, risulto completamente nullatenente e credo sia per questa ragione che nessuno si è fatto vivo, almeno fino alla scorsa settimana.

La scorsa settimana mi telefona uno di Equitalia e mi dice di volere vedere il mio appartamento dove ho la residenza (appartamento in affitto e completamente vuoto) per fare un verbale di nullatenenza.

1) Lo faccio entrare per fare il verbale?
2) Mi conviene che venga fatto questo verbale di nullatenenza?

Possiamo ipotizzare due scenari: il primo, è quello secondo cui l’agente esattoriale voglia prendere visione dell’appartamento, per analizzare la situazione e valutare la fattibilità di un pignoramento dei mobili e di quanto presente nell’appartamento.

Il secondo è quello in base al quale l’agente esattoriale voglia effettivamente trasmettere all’ente impositore un documento che possa consentirgli di sancire l’inesigibilità del credito.

Se l’appartamento di residenza è vuoto, ritengo che per lei sia in ogni caso conveniente far redigere il verbale.

16 Settembre 2011 · Simone di Saintjust



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Equitalia e il verbale di nullatenenza