Equitalia cartelle esattoriali cambio di residenza mai regolarizzato

salve ho scoperto un'iscrizione ipotecaria da parte di Equitalia mentre cercavo di concludere un atto di vendita su propietà indivise.L'ipoteca è stata iscritta nel 2007 sulla quota di mia madre per un debito di circa 1.500 euro relativo a più cartelle esattoriali dagli anni 90 fino ad oggi.Le relative notifiche(19 iscrizioni a ruolo della TARSU,5 dell'agenzia delle entrate e 1 riassuntiva di parecchi anni, dell'agenzia delle entrate di torino per canone tv)non sono mai state ricevute dall'interessata in quanto non ha mai provveduto a regolarizzare il passaggio di residenza dal '90 in poi.L'ente, essendo irreperibile il destinatario delle cartelle, ha provveduto all'iscrizione delle relative notifiche presso l'albo comunale(come potevo venirne a conoscenza?).In totale ho pagato ad equitalia 7400 euro comprensive di spesa per la cancellazione di ipoteca.Vorrei sapere se è stata cosa giusta pagare e nel caso, se posso in qualche modo ripetere quanto ho versato in quanto tempo e in quale modalità.grazie mille.

Vedo difficile una restituzione di quando pagato: sulla notifica presso l'albo comunale si registrano, in giurisprudenza, posizioni discordanti e più che altro si poteva ricorrere sulla revoca dell'ipoteca poiché inferiore alla soglia degli 8 mila euro.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cambio residenza
cartella esattoriale
cartelle esattoriali Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Equitalia » Calcolo della soglia per l'ipoteca: rientrano anche le cartelle esattoriali impugnate dal contribuente
Nella soglia di ventimila euro per l'ipoteca di Equitalia rientrano anche le cartelle di pagamento impugnate dal contribuente. Ai fini del calcolo della soglia oltre la quale può essere iscritta l'ipoteca, infatti, vanno computati anche i crediti oggetto di contestazione da parte del contribuente. E' irrilevante la contestazione del credito. ...
Cartelle esattoriali » A partire dal primo luglio 2017 cambiano busta e mittente
Per quanto riguarda le cartelle esattoriali, a partire dal 1 luglio 2017, con la chiusura di Equitalia, non recheranno più i colori il logo e il nome dell'agente di riscossione: cambieranno dunque, busta e mittente delle cartelle. A partire dal 1 luglio 2017, cambierà il mittente delle raccomandate che conterranno ...
Pagare i debiti di cartelle esattoriali con la compensazione » Le istruzioni dell'Agenzia delle entrate-riscossione
E' possibile onorare le proprie pendenze verso l'Agenzia delle Entrate-riscossioni, per debiti indicati in cartelle esattoriali, tramite la compensazione: vediamo come. Se si hanno dei crediti verso lo Stato, è possibile decidere di utilizzarli per pagare eventuali cartelle esattoriali a proprio carico. Ciò è possibile in due modalità: Compensazione con ...
Quando Equitalia definisce un soggetto inadempiente - La compensazione diretta delle cartelle esattoriali non pagate con i crediti vantati nei confronti della PA
Com'è noto, la Pubblica Amministrazione, prima di corrispondere a chiunque un importo superiore a diecimila euro, deve inoltrare ad Equitalia una richiesta di verifica della posizione debitoria del beneficiario. La procedura di accertamento, affidata ad Equitalia, si sostanzia nel verificare l'eventuale morosità del beneficiario rispetto all'obbligo di pagamento derivante dalla ...
Validità delle notifiche al vecchio indirizzo in caso di cambio di residenza
Nel caso di cambio di residenza, per verificare la validità della notifica degli atti effettuata al vecchio indirizzo, occorre fare riferimento alle seguenti regole. ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca