Emigrazione fuori dall'Europa ed equitalia

Ho circa 20 mila euro di debito con Equitalia e ho deciso di andare via dall'Italia e rifarmi una vita in Australia: Io ho la fortuna di avere doppia cittadinanza quindi sono italiano e anche australiano.

In Italia non ho nulla, sono nullatenente. Niente proprietà, niente auto, solo equitalia.

Avrei alcune domande. In Australia non mi iscriverò all'aire in quanto essendo australiano non ne ho bisogno. Posso avere dei problemi con equitalia, continueranno a perseguitarmi?

I miei parenti in Italia, possono avere dei problemi?

I debiti andranno in prescrizione?

Avete qualche consiglio?

L'Australia non fa attualmente parte degli Stati con i quali l'Italia ha stretto accordi per lo scambio di informazioni e per l'assistenza al recupero crediti di tipo esattoriale.

L'intenzione di non iscriversi all'AIRE la solleverà anche dal fastidio di ricevere notifiche, le quali tuttavia saranno perfezionate per compiuta giacenza, risultando lei irreperibile. Difficile, dal momento che le procedure sono ormai tutte automatizzate, che i debiti con Equitalia cadano in prescrizione.

I parenti in Italia non avranno problemi. Gli eventuali suoi eredi saranno obbligati verso Equitalia, ma non dovranno corrispondere importi per cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di sanzioni amministrative.

Il consiglio è quello di evitare comunque, nel futuro, l'eventuale intestazione a suo nome di beni di valore.

4 aprile 2014 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

AIRE - Anagrafe Italiani Residenti Estero
prescrizione e decadenza dei debiti e dei crediti

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Cattivi pagatori e cross bording transnazionale
Da un anno sono andata a vivere all'estero (fuori UE) per cercare altre possibilità, dopo una situazione economica difficile in Italia. Purtroppo ho dovuto utilizzare le mie carte di debito e credito italiane, acquistando merci per valore di 2.500 euro circa. La situazione comunque non è migliorata visto che in ...
Equitalia » In caso di fermo amministrativo illegittimo deve risarcire il contribuente
Lite temeraria per Equitalia che iscrive il fermo amministrativo illegittimo. Sussiste la responsabilità, ex articolo 96, II comma, codice di procedura civile per l'Agente della Riscossione che provvede a iscrivere fermo amministrativo sull'autovettura del ricorrente sulla base di cartelle di pagamento per crediti già ampiamente prescritti. Questo, in breve, l'orientamento ...
Equitalia » Come funziona la prescrizione delle cartelle esattoriali originate da sanzioni amministrative
Tutte le cartelle esattoriali notificate da Equitalia sono soggette alla prescrizione, ovvero all'estinzione a seguito dell'inerzia dell'agente di riscossione, protratta per il numero di anni stabiliti dalla legge. Questi atti, di conseguenza, non devono essere pagati. La disciplina della prescrizione in discorso è, tuttavia, diversa a seconda che si riferisca ...
Equitalia » Avvisi e solleciti
Il debitore contribuente viene informato in anticipo, con opportune comunicazioni, in merito a ogni azione che Equitalia per legge dovrà compiere per recuperare quanto dovuto. Il sollecito Il sollecito, spedito per posta semplice, è una sorta di promemoria che viene inviato a chi ha un debito fino a 10.000 euro ...
Sospensione della riscossione forzata esattoriale
In caso di notifica di una cartella con cui Equitalia richiede il pagamento di somme già effettuato, cosa occorre fare per bloccare le eventuali azioni esecutive o cautelari? Entro il termine di 60 giorni dalla notifica della cartella è possibile presentare a Equitalia, anche in via telematica, una dichiarazione di ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca