Emigrazione fuori dall’Europa ed equitalia

Ho circa 20 mila euro di debito con Equitalia e ho deciso di andare via dall’Italia e rifarmi una vita in Australia: Io ho la fortuna di avere doppia cittadinanza quindi sono italiano e anche australiano.

In Italia non ho nulla, sono nullatenente. Niente proprietà, niente auto, solo equitalia.

Avrei alcune domande. In Australia non mi iscriverò all’aire in quanto essendo australiano non ne ho bisogno. Posso avere dei problemi con equitalia, continueranno a perseguitarmi?

I miei parenti in Italia, possono avere dei problemi?

I debiti andranno in prescrizione?

Avete qualche consiglio?

L’Australia non fa attualmente parte degli Stati con i quali l’Italia ha stretto accordi per lo scambio di informazioni e per l’assistenza al recupero crediti di tipo esattoriale.

L’intenzione di non iscriversi all’AIRE la solleverà anche dal fastidio di ricevere notifiche, le quali tuttavia saranno perfezionate per compiuta giacenza, risultando lei irreperibile. Difficile, dal momento che le procedure sono ormai tutte automatizzate, che i debiti con Equitalia cadano in prescrizione.

I parenti in Italia non avranno problemi. Gli eventuali suoi eredi saranno obbligati verso Equitalia, ma non dovranno corrispondere importi per cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di sanzioni amministrative.

Il consiglio è quello di evitare comunque, nel futuro, l’eventuale intestazione a suo nome di beni di valore.

4 Aprile 2014 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

In Italia solo cartelle esattoriali di Equitalia - Ho deciso di ritornare in Serbia
Ho circa 3 mila euro di debito con Equitalia e ho deciso di andare via dall'Italia e rifarmi una vita in Serbia: io ho la doppia cittadinanza quindi sono italiano e anche serbo. In Italia non ho nulla, sono nullatenente. Niente proprietà, niente auto, solo debiti per i quali agisce Equitalia. Avrei alcune domande: in Serbia mi sono iscritto all'AIRE. Posso avere dei problemi con Equitalia, continueranno a perseguitarmi? Dovrei cancellarmi dall'AIRE? I miei parenti in Italia, possono avere dei problemi? I debiti andranno in prescrizione? Avete qualche consiglio? ...

Emigrazione fuori dall'Europa ed equitalia
L'Australia non fa attualmente parte degli Stati con i quali l'Italia ha stretto accordi per lo scambio di informazioni e per l'assistenza al recupero crediti di tipo esattoriale. L'intenzione di non iscriversi all'AIRE la solleverà anche dal fastidio di ricevere notifiche, le quali tuttavia saranno perfezionate per compiuta giacenza, risultando lei irreperibile. Difficile, dal momento che le procedure sono ormai tutte automatizzate, che i debiti con Equitalia cadano in prescrizione. I parenti in Italia non avranno problemi. Gli eventuali suoi eredi saranno obbligati verso Equitalia, ma non dovranno corrispondere importi per cartelle esattoriali originate dal mancato pagamento di sanzioni amministrative. ...

Equitalia ed estero
Ho recentemente ricevuto una cartella da Equitalia per un totale assurdo di 150 mila euro riferiti al 2000: io vivo in Australia proprio dal 2000 e sono regolarmente iscritto all'AIRE dal 2005. Questa cartella mi è stata notificata tramite raccomandata nel 2015 e sulla stessa viene scritto di precedenti notifiche mai avvenute (o per lo meno mai ricevute dal sottoscritto). Come mi devo comportare? In Italia ero praticamente nullatenente mentre qui sono riuscito a comprarmi una casa; è a rischio di pignoramento? Tengo a sottolineare che dal 2007 sono cittadino anche Australiano. Conviene che mi cancelli dall'AIRE (visto che con ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Emigrazione fuori dall’Europa ed equitalia