Elettrodomestici in garanzia ma costo riparazione a pagamento - Cosa fare?

A dicembre dello scorso anno ho acquistato un elettrodomestico (di una nota marca) in un centro commerciale di Roma: lo stesso, lo scorso mese si è guastato per motivi di cui, non essendo esperta, non sono a conoscenza.

Siccome il prodotto era ancora coperto da garanzia legale, ho chiamato il numero per poter ricevere assistenza tecnica.

Ebbene, a parte il costo esorbitante della chiamata (il numero è a pagamento) mi è stata richiesta una tariffa fissa di 30 euro (per la chiamata) per venire a riparami l'oggetto.

Naturalmente, per principio, ho rifiutato e sono ancora con l'elettrodomestico rotto.

Ora chiedo: è normale tutto questo? Non mi spetta l'assistenza gratuita per il prodotto coperto da garanzia?

La pratica consistente nel porre a carico del consumatore una somma a titolo di spese per la riparazione in garanzia è tale da poter integrare una pratica ingannevole ai sensi dell'articolo 20, comma 2, e 21, comma 1, lettera g), nonché una pratica aggressiva in violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo.

Inoltre, mettere a disposizione del consumatore una linea telefonica a pagamento è tale da integrare una violazione dell'articolo 21, comma 1, lettera d), e 22 del Codice del Consumo, in quanto idonea ad indurre in errore i consumatori avuto riguardo al prezzo del servizio, nonché una pratica aggressiva in violazione degli articoli 24 e 25, in quanto tale da imporre un ostacolo oneroso e sproporzionato all'esercizio di un diritto.

Recentemente, sono state numerose le segnalazioni di casi simili al suo presso le associazioni dei consumatori, tanto che l'Agcm (autorità garante della concorrenza e del mercato) ha aperto un'istruttoria.

Tanto che le società venditrici si sono impegnate, al fine di evitare sanzioni, a non richiedere più il pagamento di alcun diritto di chiamata per gli interventi in garanzia, anche dopo i primi 6 mesi dalla consegna e a non escludere alcuna parte dei prodotti dalla garanzia legale di conformità, anche quando trattasi di parti usurabili oltre a non utilizzare numeri a sovrapprezzo per le richieste di intervento da parte dei consumatori.

La invitiamo dunque a riprovare ricordando al call center quanto sopra: in caso contrario, è possibile segnalare la situazione ad un'associazione dei consumatori, la quale provvederà con il reclamo alle autorità.

6 novembre 2017 · Giovanni Napoletano

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Garanzia legale e chiamata per riparazione - a pagamento o gratuita?
Tre settimane fa ho comperato una lavastoviglie in un centro commerciale, presso un negozio di elettrodomestici di una grande catena, di cui non cito il nome. L'altro ieri mi sono accorto che l'oggetto perdeva acqua dalla guarnizione e presenta un guasto. Visto che è ancora, chiaramente, coperto da garanzia legale, ...
Lavatrici, cucine, frigoriferi ed altri elettrodomestici - Interventi in garanzia senza diritto di chiamata, anche se decorso un semestre dalla consegna
Whirlpool (marchi Indesit, Ariston, Ignis e Whirlpool, Bauknecht, Kitchen Aid, Scholtes. Whirlpool), Candy Hoover (marchi Candy, Hoover e Zerowatt) e Electrolux (marchi Aeg, Electrolux, Rex, Zanussi e Zoppas) si sono impegnati con l'AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), allo scopo di evitare le sanzioni previste, per aver violato ...
La garanzia legale » I cinque punti fondamentali da conoscere
Conoscete il significato di garanzia legale? Sapevate che è sempre dovuta, nei termini di due anni, per ogni bene di consumo acquistato? Se la risposta è no, allora una lettura a questo articolo potrebbe aiutarvi. Ecco, infatti, i cinque punti fondamentali da conoscere sulla garanzia legale. Cosa è la garanzia ...
Garanzia legale del consumatore » Una scheda pratica
Garanzia legale sui beni di consumo: ecco quali sono tutti i diritti di cui gode il consumatore in questo ambito. Il codice del consumo regola la garanzia legale sui beni di consumo venduti ai consumatori. La norma originaria è il decreto legislativo 24/2002, attuativo della direttiva 1999/44/CE, che ha modificato ...
Garanzia legale » Antitrust sanziona Lidl per 300 mila euro
Regole sulla garanzia legale omesse: l'Autorità Garante della Concorrenza ed il mercato (Agcm) ha infilitto a Lidl una multa di 300 mila euro. Contestato il mancato rispetto delle regole sulla garanzia legale di conformità sui prodotti non alimentari. A causa di questa pratica commerciale scorretta,l'Antitrust ha multato Lidl Italia Srl ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca