E' possibile impugnare la rateizzazione delle cartelle esattoriali?

Tizio riceve un preavviso di fermo amministrativo relativo a due cartelle di pagamento dell'ammontare complessivo di Euro 1000. Fa richiesta di rateizzazione ed Equitalia la concede ma per l'importo complessivo della posizione debitoria di Tizio pari ad Euro 10 mila, costituito da cartelle notificate più di 10 anni fa quindi prescritte. E' possibile impugnare la rateizzazione delle cartelle esattoriali per chiedere l'annullamento delle ormai prescritte cartelle di pagamento?

Le regole di riscossione coattiva esattoriale (che non sono scritte da Equitalia, ma dal legislatore) prevedono che la rateizzazione possa essere concessa, a richiesta del debitore, esclusivamente sull'intero importo iscritto a ruolo. In pratica il debitore non può scegliere quali cartelle rateizzare e quali no.

L'eventuale eccezione di prescrizione delle cartelle esattoriali a carico del debitore va eccepita con ricorso al giudice competente (dipende dalla natura dei debiti iscritti a ruolo) appena il debitore ne viene a conoscenza: anche a seguito, dunque, della richiesta di rateizzazione di due cartelle esattoriali in occasione della quale il concessionario della riscossione rivela l'esistenza di altri importi da saldare.

Fino a quando la prescrizione non viene accertata in sede giudiziale e vengono sgravati per sentenza i debiti iscritti a ruolo, Equitalia non può concedere rateizzazioni parziali e quindi sospendere azioni esecutive come il fermo amministrativo.

Se è proprio sicuro dell'intervenuta prescrizione di alcune cartelle esattoriali può anche tentare la via del ricorso amministrativo in autotutela, presentando apposita istanza ad Equitalia: ma deve essere sicuro che non ci siano state, in questi anni, comunicazioni, interruttive della prescrizione a lei notificate dal creditore per cui Equitalia agisce, anche per compiuta giacenza (temporanea irreperibilità del destinatario dell'atto).

In pratica, deve effettuare acceso agli atti presso i singoli creditori e circostanziare ad Equitalia, allegando la documentazione acquisita, l'intervenuta prescrizione, sperando che il concessionario riconosca le sue ragioni.

16 luglio 2015 · Paolo Rastelli

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale prescrizione e decadenza
cartella esattoriale rateazione
rateazione Equitalia o ADER

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Rateizzazione (o dilazione) delle cartelle esattoriali Equitalia » Ciò che è fondamentale conoscere
Nell'articolo che segue, vogliamo informarvi su tutto ciò che, fondamentalmente, il contribuente deve conoscere sulla rateizzazione, o dilazione, delle cartelle esattoriali di equitalia. Cos'è e come funziona il meccanismo di rateazione Equitalia per le cartelle esattoriali? L'istituto di riscossioni crediti consente, per coloro che non sono in grado di pagare ...
Cartelle esattoriali » Tutto quello che il contribuente deve sapere sulla nuova rateazione
Con gli ultimi aggiornamenti legislativi, è cambiata la situazione per quanto concerne il mondo della rateazione delle cartelle esattoriali di Equitalia. L'obiettivo dell'articolo è, in sostanza, capire quali sono le novità più importanti. ...
Cartelle esattoriali originate da multe » Si al ricorso per sollecito di pagamento
Chiunque riceva solleciti di pagamento per cartelle esattoriali originate da multe per il codice della strada non pagate può ancora presentare ricorso presso il giudice di pace e sperare nell'annullamento dell'intero debito maturato verso la pubblica amministrazione. Il ricorso, infatti, può essere proposto non solo nei confronti della cartella di ...
Termini di notifica delle cartelle esattoriali
I termini di notifica delle cartelle di pagamento, per la riscossione di imposte dirette e Iva, variano in relazione ai diversi tipi di controllo, come riportato nella tabella che segue. (*) o del quarto anno, in caso di liquidazione delle imposte sulle indennità di fine rapporto e sulle prestazioni in ...
Equitalia e dilazione delle cartelle » Il nuovo regime di 120 rate
L'entrata in vigore della legge di conversione del decreto Fare (decreto legge 21 giugno 2013, numero 69 convertito, con modifiche, in legge 9 agosto 2013, numero 98) rende operative nuove norme per la semplificazione in materia fiscale. Tra le novità più importanti vi è la possibilità di ottenere una estensione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca