E' lecita una richiesta di sanzioni e interessi dopo il ritardato pagamento di una tassa?

Ho pagato una Tari oltre la scadenza indicata nel sollecito.

E' legittimo, da parte del Comune, DOPO che il pagamento è stato effettuato, esigere interessi e sanzioni perché il pagamento è avvenuto oltre i 30 gg indicati nel sollecito?

Alla cartella dell'Agenzia delle Entrate che mi chiedeva tutta la somma di tassa + interessi e sanzioni, ecc. ho risposto inviando la ricevuta di pagamento. Dal Comune mi è stato risposto: "Ti decurtiamo quello che hai già pagato, ma ci devi comunque interessi e sanzioni; chiediamo ad Ag. Entr. di adoperarsi in tal senso."

Domande
1. E' lecita una tale richiesta?
2. Riceverò una comunicazione da Agenzia Entrate che annulla la cartella già ricevuta?
3. Se la richiesta è legittima, dovrò pagare la prima cartella (solo parzialmente) o dovrò attendere una seconda cartella?

Pagare un tributo oltre la data di scadenza indicata nel sollecito è come non averlo pagato.

Presso gli uffici preposti alla gestione delle tasse comunali potrà ottenere lo sgravio di quanto già versato (esibendo l'attestato di versamento) e quindi potrà pagare all'agente della riscossione la tassa evasa, gli interessi legali e le sanzioni decurtate dell'importo corrisposto oltre la scadenza indicata nel sollecito.

18 giugno 2018 · Paolo Rastelli

Gli interessi vanno conteggiati dal giorno di scadenza del sollecito fino al giorno in cui ho effettuato il pagamento?

Gli interessi moratori relativi all'avviso di accertamento notificato dall'Agenzia delle Entrate Riscossione e non adempiuto nei termini decorrono dal 60.mo giorno successivo a quello di notifica, fino alla data di iscrizione a ruolo del debito maturato. Dalla notifica della cartella esattoriale, sempre decorsi 60 giorni dalla notifica (quindi, in caso di mancato adempimento nei termini), bisognerà corrispondere anche gli oneri di riscossione (aggio) nella misura del 6% dell'importo complessivo portato dalla cartella, nonchè le spese di notifica. Pagando la cartella esattoriale entro i 60 giorni dalla data di notifica, invece, l'aggio si riduce al 3% mentre restano immutate le spese di notifica.

18 giugno 2018 · Paolo Rastelli

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

cartella esattoriale o ingiunzione fiscale per TARSU TARI o TIA
prescrizione e decadenza di imposte e tasse

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca