Caso generale di esonero dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi

Argomenti correlati:

Siamo una coppia di coniugi entrambi disoccupati (lei da giugno 2018 ed io da ottobre 2019) senza redditi e in affitto, ma morosi incolpevoli da settembre 2019. Non abbiamo spese importanti da dedurre e vorrei sapere se siamo obbligati a presentare il modello fiscale 730/Unico o possiamo evitarlo. Negli anni passati abbiamo sempre presentato la dichiarazione.

In generale è esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente, non obbligato alla tenuta delle scritture contabili, che possiede redditi per i quali è dovuta un’imposta non superiore ad euro 10,33.

La signora non è sicuramente tenuta a presentare la dichiarazione dei redditi.

Lei, marito, che ha lavorato fino a settembre 2019, è esentato dall’obbligo di dichiarazione se i redditi percepiti durante il periodo lavorativo sono stati corrisposti da un unico sostituto d’imposta obbligato ad effettuare le ritenute di acconto oppure, sono stati corrisposti da più sostituti, purché certificati dall’ultimo datore di lavoro che ha effettuato il conguaglio.

21 Maggio 2020 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Presentazione di una dichiarazione dei redditi dopo 90 giorni dalla scadenza del termine ordinario (dichiarazione omessa) - Quali sanzioni?
Mio figlio l'anno scorso non ha presentato la dichiarazione dei redditi da lavoro dipendente (modello 730). Purtroppo ho visto nel sito dell'Agenzia delle Entrate che tale dichiarazione precompilata non è più modificabile. In tale dichiarazione risulta a debito Irpef di circa 1100 euro, mentre nella realtà, facendo i calcoli, risulta a credito di circa 400 euro, questo perchè nel modello precompilato non viene indicato il numero dei giorni in cui ha lavorato, e di conseguenza, non sono state fatte le ritenute da lavoro dipendente spettanti. Mi sono recata all'Agenzia delle entrate per chiedere come si può sanare la situazione, e ...

Dichiarazione dei redditi con modello 730 - come correggerla dopo la presentazione
Chi ha utilizzato il modello 730 per dichiarare i propri redditi deve controllare attentamente il prospetto di liquidazione delle imposte (modello 730/3) ricevuto dal sostituto d'imposta (datore di lavoro o ente previdenziale) o dall'intermediario (Caf, professionista), allo scopo di verificare che non ci siano errori di compilazione o di calcolo. Qualora si riscontrassero errori, bisogna rivolgersi al più presto a chi ha prestato l'assistenza affinché provveda a sanarli e a redigere un modello 730 "rettificativo" in tempo utile per effettuare i conguagli nella busta paga o nel rateo di pensione. Quando il modello è stato compilato in modo corretto, ma ...

Mancata presentazione dichiarazione dei redditi 2011 e 2012
Siamo due imprenditori soci al 50% di una srl che ha avuto un fallimento il 20 dicembre 2011 e c'è un curatore fallimentare. Nell'anno 2011 abbiamo rimandato il deposito del bilancio sino al 31 dicembre per cercare di recuperare la situazione economica, non riuscendoci perchè un fornitore ci ha messo in difficoltà chiedendo l'istanza fallimentare, accolta dal tribunale. In tale anno il sottoscritto come anche l'altro amministratore non hanno depositato l'unico personale. Questo anno personalmente sono già in ritardo. Chiedo un consiglio come operare e a chi rivolgermi per sanare la situazione e a cosa andiamo in contro. Grazie ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Caso generale di esonero dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi