Dubbi su presentazione isee per conviventi di cui uno disabile e a carico

Salve Ho da poco preso casa con la mia ragazza e al cambio di residenza siamo stati inseriti nello stesso stato di famiglia. Io sono un ragazzo con una disabilità al 90% e percepisco una pensione di invalidità e usufruisco dell'indennizzo vitalizio dal ministero della salute per la legge 210 e sono sempre stato a carico dei miei genitori perchè so che entrambe le entrate non costituiscono reddito; la mia ragazza invece svolge un lavoro part time con un reddito annuo di circa 9000 euro, i miei dubbi ora sono:

Nonostante abbia cambiato residenza e stato di famiglia ma non essendo sposato e senza reddito sono comunque considerato a carico dei miei genitori? E se si questo comporterà che continueranno a percepire sia gli assegni famigliari che le detrazioni fiscali a mio nome ? Per quanto riguarda l'isee invece ho letto sul sito dell'Inps che non fanno parte dello stesso nucleo famigliare le persone a carico ma non presenti nello stesso stato di famiglia; quindi i miei genitori non potranno inserirmi nel loro modulo isee. Pertanto io potrò figurare in quello della mia ragazza? e se si dovrò far presente di essere a carico dei miei genitori? E gli assegni famigliari e le detrazioni fiscali percepiti dai miei genitori costituiranno reddito?

Scusate le molte domande ma non vorrei commettere errori e avere problemi.

Anche noi cerchiamo, nel limite del possibile, di non commettere errori. Spesso, nonostante tutta la buona volontà, non ci riusciamo. E' bene che i lettori ne siano consapevoli.

Tanto premesso, siamo andati a verificare quanto da lei riferito, e cioè che Per quanto riguarda l'isee, invece, ho letto sul sito dell'Inps che non fanno parte dello stesso nucleo famigliare le persone a carico ma non presenti nello stesso stato di famiglia; .

Sul sito dell'INPS, che può essere considerato Vangelo per quanto attiene, fra l'altro, l'ISEE c'è scritto:

Ai fini dell'I.S.E.E. ogni persona può appartenere ad un solo nucleo familiare.

  1. Fanno parte del nucleo familiare:
    1. il dichiarante;
    2. il coniuge anche se non risulta nello stato di famiglia;
    3. i figli minori, anche se a carico ai fini IRPEF di altre persone, che risiedono con il proprio genitore;
    4. i minori in affidamento preadottivo o temporaneo;
    5. i figli maggiorenni che sono a carico ai fini IRPEF;
    6. tutte le persone presenti nello stato di famiglia anagrafico;
    7. i figli minori del coniuge non residente con le persone presenti nello stato di famiglia, nonché i maggiorenni a carico IRPEF, e i minori a lui affidati dal giudice;
    8. le persone a carico ai fini IRPEF anche se non presenti nello stato di famiglia del dichiarante;
    9. i figli minori che convivono con le persone a carico ai fini IRPEF non presenti nello stato di famiglia, se non affidati a terzi;
    10. le persone che ricevono assegni alimentari, non risultanti da provvedimenti dell'autorità giudiziaria, dalla persona di cui sono a carico;
  2. Non fanno parte del nucleo familiare:
    1. le persone a carico, ai fini IRPEF, di soggetti non presenti nel medesimo stato di famiglia;
    2. il coniuge con residenza diversa quando:
      • è separato con provvedimento del giudice (separazione giudiziale, omologazione della separazione consensuale, separazione ordinata dal giudice in attesa della nullità del matrimonio, ecc.);
      • la diversa residenza è stata ordinata dal giudice con provvedimenti temporanei ed urgenti;
      • uno dei coniugi è stato escluso dalla potestà sui figli o è stato adottato il provvedimento di allontanamento dalla residenza familiare per condotta pregiudizievole al figlio;
      • si è verificato uno dei casi di cui all'art. 3 della legge 898/70 e successive modificazioni ed è stata proposta domanda di scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;
      • sussiste l'abbandono del coniuge accertato in sede giurisdizionale o amministrativa;
    3. i minori affidati a terzi con provvedimento del giudice.

Il punto 2a è forse la fonte dell'equivoco.

Non fanno parte del nucleo familiare le persone a carico, ai fini IRPEF, di soggetti non presenti nel medesimo stato di famiglia

Si riferisce a due soggetti Tizio e Sempronia, non coniugati e non conviventi, con figli (maggiorenni) riconosciuti e a carico di Sempronia (percipiente reddito) ma conviventi con Tizio (stesso stato di famiglia di Tizio). Il nucleo familiare di Tizio è costituito, nella situazione appena descritta, solo da Tizio.

Ma il suo caso è quello riportato al punto 1/E, se lei è maggiorenne. E lei continuerà [pur con famiglia anagrafica diversa da quella dei suoi genitori] a far parte (da solo, senza la sua ragazza) del nucleo familiare dei suoi genitori e continuerà a restare a carico IRPEF dei suoi genitori. Fino a quando non percepirà reddito annuo lordo superiore a 2.840,51 euro oppure fino a quando non convolerà a "giuste nozze" con la sua ragazza.

21 settembre 2012 · Roberto Petrella

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

agevolazioni disabili
ISEE

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca