Dsu universitaria e isee – Sono ancora a carico di mia madre?

Argomenti correlati: ,

Sono una ragazza di 28 anni e ho da poco compilato la DSU per prestazioni universitarie, e successivamente ho cambiato residenza trasferendomi in una casa in cui ha già la residenza un’altra ragazza, in tal modo controllando gli stati di famiglia risultiamo nello stesso: adesso, sul bando per la borsa di studio leggo: Il nucleo familiare dello studente è composto dallo studente richiedente i benefici e da tutti coloro che risultano inclusi nello stato di famiglia anagrafico alla data di presentazione della domanda, anche se non legati da vincoli di parentela, nonché componenti a carico IRPEF anche se non conviventi con la famiglia di origine. Pertanto, lo studente che risiede con soggetti estranei al nucleo familiare convenzionale (ad esempio nonni, zii, e/o altro), ma risulta a carico fiscale dei genitori, deve integrare, ai fini ISEE, al proprio stato di famiglia anagrafico anche i genitori e dichiarare i redditi prodotti, nell’anno 2015, dai soggetti con i quali convive, e dai propri genitori.

Nella DSU ho messo tutti i dati relativi a me e mia madre, devo adesso correggerla/integrarla inserendo i dati di questa ragazza? Inoltre, leggo che si smette di essere a carico del genitore quando si superano i 2840,51 euro di reddito annui: io vorrei capire come fare a sapere se risulto ancora a carico di mia madre, solo un anno, nel 2012, ho superato quella soglia, tramite Servizio Civile, e successivamente non è più successo,

Insomma vorrei capire se sono ancora a carico di mia madre, in caso contrario dovrei rettificare la mia DSU togliendo tutto ciò che riguarda mia madre inserendo solo i miei dati e quelli della ragazza con cui risulto convivere, giusto? Grazie mille

Le regole che bisogna seguire nella Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) per individuare il nucleo familiare di riferimento onde consentire il corretto calcolo dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente per l’Università (ISEEU), finalizzato a verificare il diritto a fruire della riduzione dell’importo delle tasse di iscrizione e frequenza ai corsi, sono diverse da quelle esaminate nella precedente discussione che valgono solo per le specifiche prestazione erogate dallo Stato per le quali è richiesta la DSU/ISEE standard.

In breve, per la DSU/ISEEU, lo studente fa parte del nucleo dei genitori, anche se non convivente anagraficamente con essi, a meno che non si dimostri la sua effettiva autonomia sulla base della sussistenza di entrambi i seguenti requisiti:

  1. residenza fuori dall’unità abitativa della famiglia di origine, da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della domanda di iscrizione per la prima volta a ciascun corso di studi, in alloggio non di proprietà di un membro della sua famiglia di origine;
  2. presenza di una adeguata capacità di reddito pari a 7.212 euro al lordo degli oneri deducibili.

In pratica, lo studente che vuole accedere al beneficio della riduzione delle tasse di iscrizione e frequenza ai corsi universitari, se non è “autonomo” (ribadiamo che per essere considerati autonomi bisogna soddisfare entrambi i requisiti: residenza fuori dalla casa di abitazione da almeno due anni e presenza di adeguata capacità di reddito) viene “attratto” (solo per le prestazioni universitarie, se percepisce ad esempio un reddito superiore ai 2840,51 euro, ma inferiore a quello stabilito dalla legge per essere considerato economicamente autonomo) nel nucleo dei proprio genitori, pur avendo diversa residenza.

Concludendo, per quanto attiene la DSU/ISEEU per il diritto ad ottenere la riduzione delle tasse di iscrizione e frequenza ai corsi universitari, il suo nucleo familiare è ancora costituito solo da lei e da sua madre (i nuclei familiari relativi alla DSU/ISEE standard e alla DSU/ISEEU, o DSU ISEEE per l’Università, coincidono).

Discorso nuovamente diverso per fruire di borsa di studio universitaria: i requisiti di accesso al beneficio possono cambiare di anno in anno: per il 2017, come si legge dallo stralcio del bando da lei riportato, se vorrà concorrere, dovrà includere nel nucleo familiare di riferimento, oltre a lei e sua madre (nucleo familiare ai fini DSU/ISEEU), anche la persona con cui lei convive e, quindi, i suoi redditi ed il suo patrimonio.

22 Luglio 2017 · Lilla De Angelis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Se sono ancora a carico di mia madre rientro nel suo nucleo familiare anche se vivo altrove?
Leggo che si smette di essere a carico del genitore quando si superano i 2840,51 euro di reddito annui: io vorrei capire come fare a sapere se risulto ancora a carico di mia madre, solo un anno, nel 2012, ho superato quella soglia, e successivamente non è più successo. Insomma vorrei capire se sono ancora a carico di mia madre, se ci sono tornata automaticamente in caso contrario dovrei rettificare la mia DSU togliendo tutto ciò che riguarda mia madre inserendo solo i miei dati e quelli della ragazza con cui risulto convivere, giusto? ...

Problema con Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ai fini del calcolo dell isee per l'università
Sono un pò confuso su cosa selezionare nel nucleo familiare: nel mio nucleo familiare siamo 4 persone. 1. Io (maggiorenne, residente con i miei genitori e a loro carico, studente universitario) 2. Mio fratello (minorenne, residente con i miei genitori e a loro carico, studente al liceo) 3. Mio padre (coniugato con mia madre, con lavoro) 4. Mia madre (coniugato con mio padre, con lavoro) Insomma, tutto normale. Ma nella compilazione della domanda per la DSU/ISEEU, quando devo inserire i componenti del mio nucleo familiare, risulto io come dichiarante, e per gli altri tre componenti (mia madre, mio padre e ...

Sono studentessa universitaria disoccupata e vivo da sola - Perchè ai fini ISEEU rientro nel nucleo familiare di mia madre?
Comincio col dire che sono una studentessa universitaria e che ho cambiato residenza in una casa in affitto intestata ad un mio amico che vive in caserma.Sono disoccupata,mi hanno sempre fatta lavorare in nero e mia madre mi passa dei soldi liquidi per le mie necessità. Devo pagare la seconda rata universitaria in base al reddito e quando stamane mi sono recata alla Caf, mi è stato detto che rientro nello stato di famiglia di mia madre anche non abitandoci più insieme. Mi può spiegare questa situazione, perché la signora alla quale mi sono rivolta non ha saputo spiegarmi le ...

Dove mi trovo?