Riscossione pensione

In seguito a problemi di salute, mia madre mi ha delegato alla riscossione della sua pionense presso l'ufficio postale, rigorosamente riscossa in contanti da anni per evitare ulteriori pignoramenti in quanto ella è protestata, infatti 1/5 della somma è pignorata.

A breve sarò impossibilitata a recarmi presso l'ufficio postale per ritirare il contante, vorrei quindi sapere dove poterla accreditare senza correre il rischio di ulteriori pignoramenti, ad esempio su una carta prepagata con iban che già uso personalmente, od eventualmente aprire un conto che però non deve essere intestato a lei.

E' possibile?

Purtroppo la pensione (presumendone l'importo maggiore o uguale ai mille euro) deve essere necessariamente accreditata su un conto corrente, o una carta con IBAN, che siano intestati al pensionato.

19 gennaio 2012 · Ludmilla Karadzic

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Conto corrente e obbligo di accredito dello stipendio » E' incostituzionale?
A causa dell'articolo 12 del decreto Salva Italia, è previsto l'obbligo di aprire un conto corrente per accreditare lo stipendio e pensione. E' incostituzionale questa norma? Discutiamo, su questo tema, nel prosieguo dell'articolo. L'idea del governo dei tecnici era quella di poter tracciare tutti i movimenti di denaro e dare ...
La banca o le poste ritardano la consegna del bancomat? Il cliente ha diritto al risarcimento danni
Può capitare che, per le più svariate ragioni (clonazione, smagnetizzazione, smarrimento) si renda necessaria la sostituzione della carta Bancomat. Se si registra un ritardo consistente per la consegna della nuova carta ed il ritardo è ascrivibile alle modalità di spedizione e comunque ad aspetti organizzativi propri della banca (o di ...
Errore di accredito in conto corrente da parte di terzi – Il rimborso è a carico del correntista
Nel caso sia un terzo ad accreditare per errore su un conto corrente una somma non dovuta, chi ha ricevuto il versamento non può chiedere alla banca di restituire al disponente la somma erroneamente accreditatagli. Il rimborso deve essere effettuato direttamente dal correntista che ha ricevuto il pagamento, senza che ...
Stipendi pubblici e pensioni - Resta l'obbligo di accredito in conto corrente per importi superiori ai mille euro
Al fine di favorire la modernizzazione e l'efficienza degli strumenti di pagamento, riducendo i costi finanziari e amministrativi derivanti dalla gestione del denaro contante da parte della Pubblica Amministrazione, l'articolo 2 del decreto legge 138/2011, al comma 4 ter, lettera c) dispone che lo stipendio, la pensione, i compensi comunque ...
Notifica della multa non valida a indirizzo rilevato dal PRA qualora il destinatario abbia cambiato residenza
Non valida la notifica della multa all'indirizzo ottenuto dal PRA (Pubblico Registro Automobilistico) qualora il destinatario abbia cambiato residenza. Questa la motivazione della sentenza 18049/2011 della Corte di Cassazione. Secondo i giudici di Piazza Cavour, infatti, il terzo comma dell'articolo 201 del codice della strada - laddove prevede che le ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca