Dolo o truffa se emigrato dopo aver ottenuto carta revolving rimasta impagata

In riferimento a questa domanda, volevo chiedere se è previsto, nel caso riportato, il reato di DOLO o TRUFFA, dal momento che mi sono trasferito in Brasile e che per i primi tempi ho dovuto usare la carta di credito revolving fino ad esaurimento plafond.

I miei genitori hanno ricevuto una visita di una non meglio identificata persona, sedicente emissario della finanziaria che emise la revolving, con un plico da consegnarmi; a quel punto i miei hanno informato che erano giá 4 anni che non abitavo piú li. Questa persona ha rifiutato di identificarsi ed é andato via.

Per asserire di essere rimasto vittima del reato di truffa, il creditore dovrebbe dimostrare che nel momento in cui ha chiesto la carta revolving il debitore avesse già preordinato di non rimborsare i fondi utilizzati: il che non è facile.

La circostanza che il debitore sia poi emigrato all’estero e che all’estero la carta revolving sia stata utilizzata non è rilevante: siamo o non siamo in un mondo globalizzato?

Per il resto il consiglio ai genitori è quello di non accogliere in casa persone sconosciute: indipendentemente dalle vicende debitorie del figlio ed esclusivamente per ragioni di sicurezza personale.

Se qualcuno ha davvero qualcosa di importante da comunicare lo fa con una raccomandata AR, non con missive consegnate a mano.

11 Settembre 2016 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Validità contratto di carta revolving
Ho richiesto un contratto di finanziamento per l'acquisto di un bene, per una carta revolving consegnatomi da una finanziaria a seguito di un finanziamento fatto in un negozio. Mi è stata consegnata la copia del contratto di finanziamento relativo all'acquisto redatto a mano dal negoziante, tra l'altro non recante luogo e data di stipula, nello stesso documento si fa riferimento all'emissione automatica della carta ma non sono indicati per la stessa i termini, TAN, TAEG, importo della rata, riferimento al documento di sintesi, eccetera. Secondo Voi, ci sono gli estremi per eccepire la mancanza della forma scritta del contratto relativo ...

Carta revolving per la quale non ho firmato contratto
Alcuni anni fa domandai un prestito personale ad una finanziaria (interamente saldato): in seguito mi inviarono una carta revolving, ma in proposito non ho mai firmato nessun contratto per questa carta. La domanda é questa: se un domani non pagassi più la (le) rate mensili, cosa avrebbero loro per dimostrare che io ho una loro carta? ...

Decadenza dal beneficio del termine per debito accumulato con carta revolving
Oggi sono stato contatto dalla sezione recupero crediti della finanziaria con cui ho un debito derivante da utilizzo della carta revolving: la ragazza solo dopo il mio sollecito si è presentata, mi ha comunicato che se entro settimana prossima non pagherò almeno una parte del debito sicuramente dovranno procedere con un recupero forzoso; il che significa che in un modo o nell'altro recupereranno i loro soldi (pignoramento del quinto dello stipendio, pignoramento macchina e mobili). Ma ciò che mi ha preoccupato è che se mi notificano la Decadenza dal Beneficio del Termine (DBT) dovrò pagare l'intera somma senza poter richiedere ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Dolo o truffa se emigrato dopo aver ottenuto carta revolving rimasta impagata