Disoccupato e debito con finanziaria – Come difendersi?

Mi contattano e me li ritrovo a casa e contattano anche mia madre: come posso difendermi ed inoltre il debito va in prescrizione?

Il creditore può munirsi di decreto ingiuntivo emesso da un giudice e notificare il precetto al debitore. Oppure, in fase stragiudiziale, inviargli raccomandate A/R di messa in mora e/o di sollecito di pagamento.

Ma, in nessun caso, può contattare direttamente il debitore e/o mettere a conoscenza degli inadempimenti che lo riguardano, parenti, amici o, addirittura il datore di lavoro.

Gli addetti al recupero crediti non possono contattare il debitore telefonicamente senza preventivo consenso, né gli addetti all’esazione esterna possono recarsi presso l’abitazione del debitore, senza aver concordato l’incontro, per chiedergli di adempiere alle obbligazioni assunte, magari intimidendolo. Da evidenziare anche che questi funzionari del recupero crediti a domicilio dovrebbero essere muniti di apposito permesso (personale) rilasciato dalla questura.

Le violazioni della privacy, le molestie e le intimidazioni perpetrate dagli impiegati addetti al recupero crediti possono essere contrastate, nei fatti, presentando un esposto alle forze di polizia, che provvederanno successivamente a trasmetterlo all’autorità giudiziaria competente per individuare eventuali profili di reato (potrebbe configurarsi anche quello di estorsione).

Incisiva può essere anche la notifica di tali comportamenti ai vertici della società, con la diffida a perseverare e la minaccia di segnalare al Prefetto vessazioni, molestie ed intimidazioni, affinché adotti i provvedimenti conseguenti (sospensione o ritiro del permesso di operare nel settore del recupero crediti).

Per quanto riguarda la prescrizione, per il rimborso di prestiti da banche e finanziarie, essa è decennale e decorre dalla data di spedizione (via raccomandata A/R) dell’ultimo sollecito inviato al debitore, che si ritiene comunque consegnato anche per compiuta giacenza presso l’ufficio postale.

16 Ottobre 2017 · Ludmilla Karadzic

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debito con avvocato, ma sono disoccupato e nullatenente
Mi trovo in una situazione spiacevole, ho un debito con un avvocato di circa 1500 euro, un debito risalente a circa 4 anni fa per una causa assurda che non sto qui a spiegarvi; partendo dal presupposto che l'avvocato in questione mi aveva dato la sua parola che io non avrei dovuto sborsare un euro per la causa e poi ora se ne viene fuori con questa parcella. Io sono disoccupato e nullatenente, in quanto sto ancora frequentando un master post laurea e non ho idea di quando comincerò a lavorare, dato che dopo il master potrei andare avanti con ...

Debito esattoriale, fideiussore escusso, surrogazione del creditore, pagamento di un debito scaduto, rinuncia alla prescrizione ed azione revocatoria ordinaria
Dal 2000 circa, a causa di problemi con la mia società in accomandita semplice, in liquidazione dal 2010, le cartelle esattoriali hanno ormai superato complessivamente l'importo di 100 mila euro: sono nullatenente quindi finora, diciamo, tutto bene. A gennaio è mancato mio padre, e qualora accettassi, erediterei 1/4 di un appartamento di villeggiatura. Valore stimato della mia quota: circa 30 mila euro. Nota: ai tempi, mio padre fece da garante in mio favore per una fideiussione di circa 50 mila euro, e fu prontamente escusso dalla banca a seguito dei detti problemi, per pagare fornitori. Le cartelle, relative a IVA ...

Quando un debito cade in prescrizione?
Quando cade in prescrizione un debito (finanziarie,banche,recupero crediti)? E se cade in prescrizione si è abilitati di nuovo al credito essendo cancellati dal crif? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Disoccupato e debito con finanziaria – Come difendersi?