Disconoscimento movimentazioni bancomat clonato durante un soggiorno all’estero – Traduzione della denuncia presentata a polizia straniera

Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!



Sono in viaggio di lavoro, mi trovo a Miami e mi viene clonato il bancomat, mi accorgo che vengono fatte delle movimentazioni a 200 km da dove sono, faccio subito il blocco della carta denunciando il tutto, invio tutta la documentazione richiesta compresa la denuncia fatta presso ufficio della polizia di Miami. Nei giorni successivi viaggio per il sud America. La mia banca mi risponde che la denuncia deve essere tradotta in italiano e autenticata, come mi devo comportare?

Gli uffici consolari italiani all’estero provvedono a certificare la conformità agli originali di traduzioni effettuate dagli interessati o da traduttori.

Bisogna, pertanto, far tradurre il testo della denuncia e l’ufficio consolare italiano più vicino, al luogo in cui lei si trova al momento, provvederà ad autenticare la traduzione come conforme all’originale.

Comunque, se il blocco della carta è stato già effettuato, può rimandare la pratica di rimborso delle operazioni disconosciute una volta rientrato in italia, provvedendo a far autenticare in Italia la traduzione della tempestiva denuncia presentata in terra straniera.

9 Marzo 2019 · Roberto Petrella



Condividi e vota il topic


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Vota il topic se ti è stato utile

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Disconoscimento movimentazioni bancomat clonato durante un soggiorno all’estero – Traduzione della denuncia presentata a polizia straniera





Fai in modo che lo staff di indebitati.it possa continuare ad offrire consulenze gratuite. Dona ora!