Omessa presentazione della dichiarazione dei redditi - Quale termine per l'accertamento fiscale?

A proposito della risposta precedente, io ho ben specificato al CAF che si tratta della dichiarazione relativa all'anno 2016 ma mi è stato risposto che non la possono fare loro e che non sanno nemmeno chi la può fare.

Se ho ben capito quindi, mio figlio dovrebbe pagare subito minimo 150 euro? Considerando che lavora solo qualche giorno alla settimana ora non sarebbe in grado di pagare niente. Quindi bisognerà aspettare. Quali sono le conseguenze in tal caso?

Non è che cambi poi molto, ma, giusto per chiarire, se lei mi dicesse che deve presentare dichiarazione relativa all'anno 2016, potrei interpretare che lei deve fare la dichiarazione 2016 - anno di imposta 2015 (sempre di una dichiarazione relativa all'anno 2016 si tratta, o no?)

Tornando al merito della questione, anche se ormai da quanto scrive la cosa appare irrilevante, suo figlio non solo avrebbe dovuto pagare subito almeno 150 euro, ma avrebbe dovuto anche corrispondere la parcella al professionista che si sarebbe occupato di compilare e trasmettere la dichiarazione omessa.

La conseguenza dell'omessa presentazione della dichiarazione dei redditi entro il termine di presentazione della dichiarazione 2018 -anno di imposta 2017 comporterà, in caso di accertamento, una sanzione amministrativa dal 120% al 240% delle imposte dovute, con un minimo di 258 euro. Se non sono dovute imposte, la sanzione varia da un minimo di 258 euro ed un massimo di 1.032 euro.

Per evitare che sia costretta a richiedere l'informazione in un altro post, aggiungiamo subito che l'Agenzia delle Entrate avrà tempo di notificare un avviso di accertamento a suo figlio fino al 31 dicembre 2024.

Infatti, l'articolo 43 del DPR 600/1973 (Termine per l'accertamento) dispone che nei casi di omessa presentazione della dichiarazione dei redditi, l'avviso di accertamento può essere notificato entro il 31 dicembre del settimo anno successivo a quello in cui la dichiarazione avrebbe dovuto essere presentata.

10 aprile 2018 · Annapaola Ferri

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

avviso di accertamento
decadenza potere accertamento evasione fiscale e contributiva
dichiarazione dei redditi - tardiva ed omessa
dichiarazione redditi

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Quanto costa la sanzione per omessa o infedele dichiarazione dei redditi
Per omessi, insufficienti o ritardati versamenti diretti (saldo, acconto, periodici) la sanzione amministrativa è pari al 30% dell'imposta dovuta e non pagata. La sanzione è ridotta a 1/15 per ciascun giorno di ritardo, se il versamento è effettuato entro 15 giorni. In caso di omessa dichiarazione dei redditi la sanzione ...
Omessa presentazione della dichiarazione dei redditi - il contribuente non è esente da colpa per il solo fatto di aver incaricato un professionista per i relativi adempimenti
La violazione delle norme tributarie suscettibile di sanzione da parte della legge richiede che il comportamento addebitato sia posto in essere con dolo o anche colpa: il contribuente a cui venga contestata la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi e l'omessa tenuta delle scritture contabili obbligatorie non può considerarsi esente ...
Dichiarazione dei redditi – presentazione in ritardo
Se la dichiarazione è presentata con ritardo non superiore a novanta giorni, la violazione può essere regolarizzata eseguendo spontaneamente, entro lo stesso termine, il pagamento di una sanzione di 32 euro, pari ad 1/8 di 258 euro, ferma restando l'applicazione delle sanzioni relative alle eventuali violazioni riguardanti il pagamento dei ...
Dichiarazione dei redditi con modello Unico - come correggerla dopo la presentazione
I contribuenti che, presentato il modello Unico, si accorgono di non aver dichiarato dei redditi o di non aver riportato delle spese detraibili o deducibili, possono presentare, entro la scadenza ordinaria, un modello "rettificativo" di quello consegnato o spedito. Sul modello deve essere barrata la casella "Correttiva nei termini". Se ...
L'obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi incombe sul contribuente e non sul commercialista
L'obbligo della presentazione della dichiarazione dei redditi incombe direttamente sul contribuente e, in caso di persone giuridiche, su chi ne abbia la legale rappresentanza, tenuto a sottoscrivere la dichiarazione a pena di nullità. II fatto che il contribuente possa avvalersi di persone incaricate della materiale predisposizione e trasmissione della dichiarazione ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca