dichiarazione dei redditi e compensazione

Domanda di utente
3 marzo 2012 at 13:55

A decorrere dal 1 gennaio 2011 sono in vigore le nuove regole di compensazione dei crediti erariali in presenza di debiti iscritti a ruolo e scaduti.

Si chiede di conoscere se le nuove regole in tema di compensazione trovano applicazione nell'ipotesi in cui il contribuente presenti il Mod. 730 dal quale risulti un credito di addizionale (regionale o comunale) e un debito IRPEF.

Risposta di Piero Ciottoli
3 marzo 2012 at 13:57

L'articolo 31 del decreto legge 78/2010 introduce, a partire dal 1° gennaio 2011, il divieto di effettuare la compensazione nel modello F24 dei crediti relativi alle imposte erariali, nell'ipotesi in cui il contribuente sia debitore di imposte erariali di importo superiore a mille e 500 euro, iscritte a ruolo e per le quali sia scaduto il termine di pagamento.

Qualora il contribuente presenti il Mod. 730 dal quale risulti un credito/debito di addizionale e un debito/credito IRPEF, trovano applicazione le specifiche regole previste in tema di liquidazione del 730 di cui al d.m. 31 maggio 1999, n. 164, e non le nuove regole introdotte dall'articolo 31 del d.l. 78 del 2010.

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del forum iscriviti al feed RSS delle discussioni del forum

Altre discussioni simili - cliccare sul link dell'argomento di interesse

Approfondimenti e integrazioni

Compensazione dei crediti tributari in presenza di debiti della PA accertati giudizialmente
Errori ed omissioni nella dichiarazione dei redditi - Termini per rimborsi e ravvedimenti
Compensazione della cartella esattoriale - la si può chiedere al giudice
Dichiarazione dei redditi – chi non è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi
Dichiarazione dei redditi - IMU IRPEF e principio di sostituzione

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali
contatti


Cerca