Assicurazione spese mediche

Sono un dipendente di una grande azienda e ho contratto un'assicurazione che mi rimborsa le spese mediche ospedaliere per cui sono il solo titolare.

Nel piano ho inserito anche mia moglie che è anch’essa beneficiaria (ma non titolare) con cui ero sposato in comunione dei beni.

Quest’ultima dopo alcuni mesi in ospedale è deceduta. L'assicurazione paga quanto dovuto. La domanda è: tale importo percepito lo devo portare in successione?

Direi proprio di no: se l'assicurazione rimborsa le spese sostenute (immagino dietro presentazione delle pesse d'appoggio) si tratta di un risarcimento danni.

In generale, comunque, le somme liquidate da parte di Compagnie di Assicurazione a fronte di contratti di assicurazione sulla vita del contraente, in occasione del decesso di quest'ultimo, non rientrano nell'asse ereditario (e ciò anche se la designazione di polizza è a favore degli eredi testamentari o legittimi). Tali somme non sono quindi soggette ad imposta di successione.

11 novembre 2011 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?