Devo fidarmi delle rassicurazioni della banca?

Ho chiesto alla banca la rateizzazione della carta di credito, ma essendo iscritta in crif, la banca sta valutando la situazione, e, dopo 2 settimane dalla richiesta oggi mi chiamano e mi chiedono un certificato dello stato di famiglia in bollo.

Mi chiedo a cosa possa mai servire alla banca e Vi chiedo se avete Voi conoscenza del perchè la banca lo chieda. Premetto che ho fatto presente alla banca che non avendo purtroppo la possibilità di coprire il debito di circa 2.700 euro, chiedo che venga rateizzato in tre anni e io restituisco la carta.

La banca intanto prende tempo e, nel frattempo il conto corrente è bloccato. La mia preoccupazione è che quando, intorno al 2 del prossimo mese ci sarà l'accredito dello stipendio, esso venga bloccato per intero (a parziale copertura della carta), quindi ho fatto presente il problema alla banca che mi ha detto di non preoccuparmi, perchè nel caso la rateizzazione non venisse accettata, la banca non tratterrebbe per intero lo stipendio, ma solo una parte (non specificando quando) e, il restante potrei prelevarlo allo sportello.

Sono molto indecisa sul da farsi, e Vi chiedo consiglio: trasferire da subito lo stipendio in un altro conto (ammesso che faccia ancora in tempo per il prossimo 2 novembre) o credere alla banca che afferma che lo stipendio non può essere prelevato per intero?

Al suo posto io avrei già aperto un altro conto corrente e comunicato al datore di lavoro le nuove coordinate per l'accredito dello stipendio.

10 ottobre 2016 · Lilla De Angelis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

carta di credito
conto corrente e libretto di deposito

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Risarcimento del danno per perdita del tempo libero causato dalle inefficienze della banca
Può accadere che si chieda l'apertura urgente di un rapporto di conto corrente e che la banca si rifiuti di aderire alla richiesta opponendo le più svariate motivazioni. Può capitare che si reiteri la richiesta nei giorni successivi, sia recandosi personalmente in banca, sia attraverso contatti telefonici con la filiale: ...
Non è possibile chiudere un conto corrente se è utilizzato per il pagamento delle rate di un prestito concesso dalla stessa banca
Abbiamo già avuto modo di vedere, in altri articoli, che è illegittimo il rifiuto della banca alla chiusura del conto corrente motivandolo con l'esistenza di un saldo negativo, dal momento che la giurisprudenza ha evidenziato che il diritto di recesso dai contratti a tempo indeterminato è riconosciuto al correntista ai ...
Assegno » La Banca può rifiutarsi di cambiarlo se non siete correntisti?
Una banca non può rifiutarsi di cambiare un assegno bancario a vista solo perché il beneficiario è sprovvisto di conto corrente presso l'istituto di credito. La normativa vigente, regolarizzata dall'articolo 31 del Regio Decreto 1736/1933, chiarisce che ogni assegno bancario è pagabile a vista. Ma, sebbene la legge disponga ciò, ...
Phishing » Le responsabilità della Banca sono limitate
Phishing informatico: nei casi di attacchi su conti correnti online; non sempre corrisponde una tutela del cliente da parte dell'istituto di credito. Le banche, infatti, non risarciscono così facilmente per questo tipo di truffe, poiché richiedono al proprio cliente un minimo di accuratezza e prevenzione. Cadere nella trappola non è ...
Denuncia intempestiva di smarrimento o furto del bancomat - Il cliente va comunque risarcito se la banca non ha imposto un limite mensile ai prelievi
Ai fini della valutazione della responsabilità della banca per il caso di utilizzazione illecita da parte di terzi di carta bancomat, la giurisprudenza di legittimità ha già avuto modo di affermare che non può essere omessa, a fronte di un'esplicita richiesta della parte, la verifica dell'adozione da parte dell'istituto bancario ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca