Detrazioni fiscali per il risparmio energetico - Posso fruirne essendo titolare di un comodato d'uso dell'immobile?

In riferimento al precedente quesito, stante questa situazione:
Moglie incapiente (disoccupata) residente e proprietà immobile ove verranno svolti lavori per il risparmio energetico;
- Coniuge vive con la moglie (medesimo nucleo familiare), ma residente in altro comune, e che effettua tutte le spese come previsto da regolamento.

Preso atto che tra i requisiti per usufruire delle agevolazioni occorre avere stipulato un contratto di comodato uso gratuito.

Chiedo: è sufficiente che sia di tipo verbale? Oppure è obbligatorio che sia scritto? Se scritto è obbligatorio che sia registrato? O è sufficiente che abbia data certa (timbro raccomandata senza busta o PEC a se stessi)?

Nulla è esplicitamente indicato dalla legge, a quanto ci risulta. Tuttavia, considerato che eventuali controlli sulla sussistenza dei requisiti per godere del beneficio sono effettuati dall'Agenzia delle entrate, il suggerimento è quello di registrare il contratto di comodato e successivamente procedere all'installazione delle tende.

12 maggio 2017 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Altre discussioni simili nel forum

agevolazioni fiscali per ristrutturazioni edilizie e per il risparmio energetico

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca