Detrazione interessi passivi mutuo - caso particolare

Mia moglie ha acquistato una casa che, poi, è diventata abitazione principale del nucleo familiare presso la quale abbiamo trasferito la nostra residenza.Per l'acquisto della casa abbiamo rilevato una piccola quota del mutuo del costruttore mediante accollo cointestato a me e a mia moglie.

Mia moglie non ha altri redditi ed è fiscalmente a mio carico; siamo in regime di separazione patrimoniale.In relazione a tali circostanze, sembrerebbe che per me sia possibile portare in detrazione il 50% degli interessi relativi alla quota dell'accollo di mutuo di mia moglie.

Diversamente, invece, qualora l'accollo del mutuo fosse intestato solo a mia moglie, non sarebbe possibile per me poter fruire di alcuna detrazione di interessi.

È confermato l'orientamento di cui sopra? Grazie

Il coniuge (nello specifico il marito) cointestatario del mutuo contratto per l'acquisto dell'abitazione principale non può detrarre gli interessi passivi se la proprietà di quest’ultima è intestata esclusivamente all'altro coniuge (moglie).

Ai fini del beneficio fiscale in questione occorre infatti che ricorrano congiuntamente la titolarità dell'immobile e quella del contratto di mutuo; la mancanza di uno dei due presupposti non può essere ovviata neppure dalla circostanza che il coniuge esclusivo proprietario sia fiscalmente a carico dell'altro, che intenderebbe conseguire la detrazione degli interessi passivi.

29 agosto 2011 · Simone di Saintjust

Condividi il post su Facebook e/o Twitter - Iscriviti alla mailng list e ai feed di indebitati.it


condividi su FB condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

   Seguici su Facebook

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?