Detrazione interessi passivi mutuo - caso particolare

Mia moglie ha acquistato una casa che, poi, è diventata abitazione principale del nucleo familiare presso la quale abbiamo trasferito la nostra residenza.Per l'acquisto della casa abbiamo rilevato una piccola quota del mutuo del costruttore mediante accollo cointestato a me e a mia moglie.

Mia moglie non ha altri redditi ed è fiscalmente a mio carico; siamo in regime di separazione patrimoniale.In relazione a tali circostanze, sembrerebbe che per me sia possibile portare in detrazione il 50% degli interessi relativi alla quota dell'accollo di mutuo di mia moglie.

Diversamente, invece, qualora l'accollo del mutuo fosse intestato solo a mia moglie, non sarebbe possibile per me poter fruire di alcuna detrazione di interessi.

È confermato l'orientamento di cui sopra? Grazie

Il coniuge (nello specifico il marito) cointestatario del mutuo contratto per l'acquisto dell'abitazione principale non può detrarre gli interessi passivi se la proprietà di quest’ultima è intestata esclusivamente all'altro coniuge (moglie).

Ai fini del beneficio fiscale in questione occorre infatti che ricorrano congiuntamente la titolarità dell'immobile e quella del contratto di mutuo; la mancanza di uno dei due presupposti non può essere ovviata neppure dalla circostanza che il coniuge esclusivo proprietario sia fiscalmente a carico dell'altro, che intenderebbe conseguire la detrazione degli interessi passivi.

29 agosto 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Mutuo cointestato » La detrazione degli interessi passivi dopo la separazione
In un mutuo cointestato tra due coniugi, gli interessi passivi del mutuo si possono scaricare al 100% cento, anche in caso di separazione legale? Nella fattispecie di una separazione legale, e a seguito di un eventuale riassetto patrimoniale fra i coniugi, la detrazione degli interessi passivi spetta, nell'intera misura o ...
Irpef – detrarre gli interessi passivi del mutuo in caso di rinegoziazione
In caso di rinegoziazione di un contratto di mutuo per l'acquisto di propria abitazione si modificano per mutuo consenso alcune condizioni del contratto di mutuo in essere, come ad esempio il tasso d'interesse. In tal caso le parti originarie (banca mutuante e soggetto mutuatario) e il cespite immobiliare concesso in ...
Dichiarazione dei redditi e detrazione interessi passivi mutuo - aspetti particolari
Non è possibile portare in detrazione gli interessi pagati a seguito di aperture di credito bancario, cessione dello stipendio e comunque gli interessi derivanti da finanziamenti diversi da quelli relativi a contratti di mutuo. Unitamente agli interessi passivi sono detraibili le commissioni spettanti agli istituti di credito per la loro ...
Irpef - detrarre gli interessi passivi del mutuo
La normativa in materia di detrazioni fiscali per gli interessi passivi ed oneri accessori derivanti da contratti di mutuo ipotecario è piuttosto articolata in quanto nel corso degli anni ha subito diverse modifiche, con la conseguenza che il beneficio spetta secondo limiti e modalità che variano in relazione al tipo ...
Dichiarazione redditi » Modello 730 e detrazioni interessi passivi mutuo
Dichiarazione redditi: Vi forniamo un piccolo vademecum contenente le principali regole per la corretta detrazione, nel modello 730, degli interessi sui mutui contratti per l'acquisto della prima casa. La prima casa è, senz'altro, il bene primario a cui gli italiani sono più legati, ma sul quale puntualmente ogni anno si ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca