Denuncia per truffa per un prestito non rimborsato

Ho smesso di pagare un finanziamento a partire dalla quarta rata, continuano a chiamarmi dicendo che ci sarà la denuncia per truffa nei miei confronti. Io avevo deciso di farmi pignorare il quinto dello stipendio. Come devo comportarmi per la denuncia per truffa.

Un denuncia per truffa dovrebbe essere presentata all'Autorità giudiziaria. Punto.

Non ha alcun senso preavvertire il presunto truffatore, specie quando c'è la contestuale richiesta di pagamento per un prestito erogato e non rimborsato. Perché, in questo scenario, la minaccia potrebbe assumere i connotati di una estorsione.

Se lei ha ottenuto il prestito producendo una documentazione non contraffatta e/o non mendace, non ha alcunché da temere. Se il solo fatto di ottenere un prestito e di sospenderne il pagamento delle rate dopo solo quattro mesi configurasse un reato di truffa, l'Italia, specie in questo periodo di crisi, pullulerebbe di truffatori.

Quando, e se, la promessa denuncia sarà sottoposta al vaglio dell'Autorità giudiziaria (cosa di cui dubito, se non sussistono altri elementi che lei tace) avrà modo di chiarire la questione chiedendo anche di verificare se non ci siano gli estremi di una tentata estorsione perpetrata ai suoi danni.

Lei riferisce di aver deciso di farsi pignorare lo stipendio. Un creditore corretto, appunto, non perderebbe tempo a minacciare il proprio debitore, ma avvierebbe un'azione esecutiva di pignoramento presso terzi.

3 febbraio 2015 · Carla Benvenuto

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Pensione di invalidità e truffa - limiti al sequestro preventivo
Il sequestro della pensione di invalidità e dell'indennità di accompagnamento è ammesso fino al quinto, anche nel caso di truffa La pensione di invalidità può essere sequestrata a fini di confisca solo fino al quinto, anche laddove si ipotizzi la truffa. Questo principio deriva dalla regola generale dell'ordinamento processuale, desumibile ...
Contratti di prestito - Il prestito delega
Il prestito delega (o delegazione di pagamento), è una forma di prestito personale di cui possono usufruire i lavoratori dipendenti. Tale forma di prestito è regolata dalla legge 180 del 05.01.1950 e dal DPR 895 del 28.07.1950 e successive modifiche. Per capire di cosa si tratta possiamo partire dalla cessione ...
Dipendente pubblico timbra anche il cartellino del collega assente - Per entrambi il reato è quello di truffa
La falsa attestazione del pubblico dipendente, circa la presenza in ufficio riportata sui cartellini marcatempo o nei fogli di presenza, è condotta fraudolenta, idonea oggettivamente ad indurre in errore l'amministrazione di appartenenza circa la presenza su luogo di lavoro, ed è dunque suscettibile di integrare il reato di truffa aggravata, ...
Contratti di prestito – credito su pegno e cessione del quinto
Nell'articolo affronteremo l'analisi di due caratteristici contratti di prestito: il credito su pegno e la cessione del quinto dello stipendio o della pensione, entrambi appartenenti alla categoria dei contratti di credito al consumo non rivolti all'acquisto di specifici beni o servizi. La cessione del quinto è una forma di credito ...
Pignoramento dello stipendio o della pensione come consolidamento debiti
Vorrei illustrarvi la mia attuale situazione debitoria alquanto complessa: praticamente ho una cessione del quinto e un prestito delega sullo stipendio.   Poi in virtù di investimenti sbagliati e bisogni economici impellenti ho stipulato vari rid bancari. Di cui tre particolarmente onerosi. Riesco a pagare facendo i cosidetti salti mortali. ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca