Definizione agevolata a saldo stralcio delle cartelle esattoriali – Mio fratello vorrebbe aderire se riaprono i termini ma lavora all’estero e non sa come fare l’ISEE


Mio fratello ha in situazione debitoria aperta con Equitalia: se ci sarà una proroga della rottamazione delle cartelle vorrebbe usufruire del saldo a stralcio.

Lui però non lavora più con la sua ditta italiana ma ha aperto una partita iva estera. Per definire l’isee in quel caso come deve fare? Si può fare anche all’estero? O deve farlo per forza in Italia?

La cosa è fattibile solo se suo fratello ha mantenuto la residenza in Italia: in questo caso il richiedente la DSU/ISEE può essere uno qualsiasi dei componenti il nucleo familiare di suo fratello, il quale dovrà solo fornire la documentazione patrimoniale al 31 dicembre 2018 e quella reddituale relativa all’anno di imposta 2017, affinché possa essere correttamente ed esaurientemente compilata la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU).

17 Maggio 2019 · Roberto Petrella



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Definizione agevolata a saldo stralcio delle cartelle esattoriali – Mio fratello vorrebbe aderire se riaprono i termini ma lavora all’estero e non sa come fare l’ISEE