Decreto milleproroghe su avviso bonario agenzia entrate

Mia cognata ha ottenuto nel mese di settembre una dilazione da Equitalia su cartella esattoriale: nel contempo le hanno comunicato che dovrà ricevere una cartella esattoriale (non ancora pervenuta e notificata) per una rateazione ottenuta nel 2009 dall’Agenzia delle Entrate (su avviso bonario) per la quale non ha potuto versare alcune quote trimestrali. Equitalia non ha potuto inserire nella nuova rateazione la stessa in quanto l’A.E. ha messo un blocco in virtù della norma per la quale saltando la prima rata o due consecutive non è più possibile ottenere rateazioni. Mi chiedo, dopo aver letto il DL 255 del 29/12/2010 (paragrafo 20), come è possibile che il legislatore abbia pensato di autorizzare l’ente esattore a concedere dilazioni (in caso di difficoltà) e non l’Agenzia delle Entrate “creditrice” diretta? Non è un contro senso? E poi nel testo non mi pare che si faccia riferimento esclusivamente a debiti iscritti a ruolo! In una tale situazione non si viene a configurare un’ipotesi di illegittimità costituzionale per disparità di trattamento fra contribuenti in eguale situazione?

Lei ha ragione da vendere: infatti il decreto legge che lei cita, convertito nella legge 10/2011, all’articolo 2, comma 20, ha disposto che le dilazioni concesse sino alla data del 27 febbraio 2011, interessate dal mancato pagamento della prima rata o, successivamente, di due rate, possono essere prorogate per un ulteriore periodo e fino a settantadue mesi a condizione che il debitore comprovi un temporaneo peggioramento della situazione di difficoltà posta a base della concessione della prima dilazione.

Anche io condivido la sua opinione. Ma questo è il paese in cui viviamo, dove Equitalia, ad esempio, ancora iscrive ipoteca o dispone fermo amministrativo per multe, cosa che per legge non potrebbe fare.

13 Ottobre 2011 · Giorgio Valli

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Sgravio agenzia entrate avviso bonario mai arrivato
Buongiorno, ho una cartella Equitalia ricevuta il giorno 14 marzo 2012 per tributi anno 2008 (iva, unico, 730) per circa 9 mila euro. Nel frattempo non mi sono mai arrivati gli avvisi bonari dall'Agenzia delle entrate. Quindi, dopo che il commercialista ha verificato l'esattezza dei mancati pagamenti, mi dice che fa richiesta all'Agenzia delle entrate per lo sgravio in quanto gli avvisi mai sono arrivati. Dopo diverse settimane, gli rispondono che non può farlo perchè gli avvisi sono stati spediti e per ricevuta firmati dal legale rappresentante (cioè io). Il giorno dopo mi reco all'Agenzia delle entrate, per avere delucidiazioni ...

Nessuna cartella notificata dopo avviso bonario - Come fare per sincerarsi che non ci sia stata una notifica correttamente perfezionata per compiuta giacenza?
Mio marito chiude Srl unipersonale nel 2012 , a luglio 2013 riceve avviso bonario in cui si comunica che sono state portate in detrazione perdite pregresse in misura superiore all'80% consentito, si fa presente all'agenzia con incontro di persona che in fase di liquidazione tutte le perdite potevano essere portate in detrazione. Ci viene detto che in merito a questo l'agenzia delle entrate non si e mai pronunciata e di aspettare cartella esattoriale per fare ricorso. nel 2014 riceviamo un rimborso dall'AE dicendo che per acquisirlo dobbiamo saldare cartella esattoriale pendente. Si fa presente che la cartella non è mai ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decreto milleproroghe su avviso bonario agenzia entrate