Decreto mille proroghe - Quali le novità più importanti per i consumatori?

Ho sentito al Tg che il decreto milleproroghe è stato convertito in legge: so che sono molte le novità, ma più nel dettaglio mi interesserebbero le news che riguardano i consumatori.

Quali sono?

Il Decreto Milleproroghe, convertito nella legge 108/2018, è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 21 settembre 2018: nel dettaglio, sono numerose le novità per i consumatori.

Per prima cosa, inizieranno ad arrivare i primi rimborsi per tutti i risparmiatori che, a causa delle crisi di alcuni istituti di credito, hanno perso il proprio denaro.

I primi a poter beneficiare della procedura di ristoro agevolata saranno i risparmiatori che hanno (o riceveranno entro il 30 novembre 2018) una pronuncia favorevole dell'Arbitro per le controversie finanziarie.

A distanza di 15 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la Consob chiarirà le modalità di richiesta per ottenere il denaro.

La prima parte di rimborso, pari al 30% delle cifre perse con un limite massimo fissato a 100mila euro, sarà subito disponibile per gli aventi diritto.

Proseguendo, fino al 1° luglio 2020 sarà possibile continuare ad usufruire e scegliere le offerte luce e gas del mercato tutelato.

Per quanto riguarda, invece, i mutui, famiglie e piccole imprese potranno allungare il piano di ammortamento di mutui e finanziamenti.

Entro 90 giorni, dal 1° ottobre 2018, Ministero dell'Economia e delle Finanze (MEF), Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), Associazione bancaria italiana (ABI) e le Associazioni dei Consumatori e delle Imprese predisporranno tutte le misure necessarie per sospendere il pagamento della quota capitale per il periodo di riferimento 2018/2020.

Entro il 31 dicembre 2018 le scuole dovranno dimostrare di essere in regola con la normativa antincendio.

Sempre entro gli stessi termini, tutti gli immobili ad uso scolastico situati in zone a rischio sismico dovranno essere sottoposti ad un test di vulnerabilità.

Fino al 18 dicembre 2018 saranno sospese le imposte di consumo su sigarette elettroniche e altri prodotti a base di nicotina o simili.

In pratica, la tassazione che dovrebbe far lievitare il prezzo di questi beni sarà nuovamente posticipata al 18 dicembre 2018.

Sono state riconfermate tutte le misure attuate per il sostegno al reddito ai lavoratori previste per le aree in stato di crisi.

Nell'ambito vax, fino al 10 marzo 2019 sarà ancora valida l'autocertificazione per permettere agli studenti di materne e asili nido di frequentare la scuola.

Sempre entro il 10 marzo 2019 sarà necessario presentare la documentazione riguardante le vaccinazioni obbligatorie.

24 settembre 2018 · Patrizio Oliva

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

tutela consumatore

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Spunti di discussione dal forum

Dove mi trovo?



lunghezza totale = 6671

Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Altre Info

Cerca