Decreto liquidità (23/2020) – Posso accedere al finanziamento (dei 25 mila euro) se nel 2018 la mia ditta individuale è risultata in perdita?

Ho una ditta individuale il cui reddito nell’anno 2018 (dichiarazione del 2019) è stato negativo, unico anno in negativo in oltre dieci anni di attività: credo di non poter accedere al finanziamento o mi sbaglio?

L’articolo 13 del decreto legge 23/2020 (cosiddetto decreto liquidità) prevede l’integrale garanzia dello Stato per un eventuale finanziamento, chiesto dal titolare dell’impresa, di importo pari al 25% del fatturato conseguito nel 2019 (il prestito, comunque, non può superare i 25 mila euro). Pertanto, l’operazione di finanziamento non prevede alcuna valutazione del merito creditizio (credit score) da parte dell’istituto erogante.

Il 25% di zero è sempre zero, ragion per cui il profilo reddituale della ditta individuale a lei intestata, non le consente di accedere al beneficio.

Stia, tuttavia, sereno: le banche sono prodighe nel concedere il prestito solo quando il richiedente ha già un’esposizione debitoria a rischio e quindi il finanziamento viene utilizzato, in parte, anche a copertura del debito pregresso.

Inoltre, qualche banca ha rallentato l’erogazione dei prestiti perché sta pretendendo dal governo uno scudo penale dal momento che corrono il rischio di essere accusate di reati, in concorso, come la bancarotta preferenziale o la bancarotta semplice delle imprese a cui concedono i prestiti garantiti dallo Stato.

Infatti, l’aiuto a imprese di cui già si conosce la difficoltà economica può essere interpretato come il tentativo di posticipare il dissesto economico.

14 Maggio 2020 · Simonetta Folliero

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto liquidità e finanziamento per 25 mila euro - E' necessario aprire un conto corrente presso il soggetto che eroga il prestito?
Vorrei sapere se per richiedere il finanziamento coperto dalle garanzie del decreto liquidità che consente di avere fino ad un massimo di 25mila euro, è OBBLIGATORIO avere il conto corrente presso la banca cui si chiede il finanziamento. Io sapevo di no, anche perchè non tutte le Banche aderiscono a questo decreto. Io sono correntista Bancoposta che non lo fa e mi sono rivolto alla Deutch Bank e loro mi hanno detto che dovevo aprire un conto da loro. E' effettivamente così?? ...

Problema con reddito di cittadinanza - Il saldo al 31 dicembre 2018 in un libretto postale cointestato non mi consente di presentare domanda per accedere al beneficio.
Nel 2018 mio padre ha avuto una malattia, motivo per cui ha deciso di cointestarmi un libretto postale a novembre 2018. Non pensavo a cosa potesse causare questo libretto, ho comunque rinunciato al libretto nel 2019. La situazione è questa, giacenza media 2018, giacenza media quasi pari allo 0, saldo al 31 pari a 18000 (9000 a testa). A causa di questo fattore non ho fatto domanda per il reddito di cittadinanza. Nel 2019 ad aprile ho perso il lavoro che mi produceva un minimo di reddito, sotto consiglio di un caf ho aspettato questo gennaio nella speranza di poter ...

Reddito di cittadinanza 2020 patrimonio mobiliare 2018?
Nel 2019 ho fatto domanda di reddito di cittadinanza e mi è stata negata perché essendo richiedente single il mio patrimonio mobiliare (giacenza media in conto corrente) risultava di 6.090€ e quindi di 90€ sopra la soglia massima. A gennaio 2020 pensavo di poter fare una nuova DSU con giacenza media 2019 che nel mio caso sarà meno di 1000€ ma mi è stato detto dal caf che il parametro sarà sempre la giacenza media del 2018, quindi come l'anno scorso. È corretto? e se si, in alternativa è possibile richiedere una DSU corrente che consideri la giacenza del 19 ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decreto liquidità (23/2020) – Posso accedere al finanziamento (dei 25 mila euro) se nel 2018 la mia ditta individuale è risultata in perdita?