IVA

" Quindi, 32 mila + 6.4 mila di IVA fanno 38.4 mila euro. Tolti i 30 mila dell'assegno, resta un debito di 8400 euro. Gli altri versamenti cash non contano, in quanto senza ricevute del percipiente, quei soldi è come se non fossero mai stati versati all'”artista”."
Vorrei precisare che 25000 euro gli sono stati dati cash, l'assegno era solo a garanzia di pagamento.
Quindi il debito è di 6400 (IVA) + 7000 che ancora gli dovevamo dare.
Il problema è che sì è tenuto l'assegno da 30000 euro e sù quello fà pressione.

Il suo amico deve andare in banca e far revocare l'assegno. Altrimenti rischiate che il manager lo mette all'incasso comunque, anche dopo aver pagato quello che chiede. E se i fondi non ci sono seguono protesto e iscrizione al CAI. Ma, da quanto ho letto finora, sono sicuro che mi risponderete che l'assegno non è neanche datato ...

Siete vittima di una truffa e di un ricatto, signori, orditi da persone senza scrupoli ai danni di due ingenui impresari della domenica. Meglio se vi recate subito in questura. Io non posso aiutarvi.

22 settembre 2011 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Il contratto di stock lending
Il contratto di Stock Lending è costituito da un prestito di titoli contro pagamento di una commissione (fee) e contestuale costituzione da parte del mutuatario (borrower) di una garanzia (rappresentata da denaro o da altri titoli di valore complessivamente superiore a quello dei titoli ricevuti in prestito), chiamata collaterale, a ...
Assegno in bianco o postdatato - Nullo il patto a garanzia del debito ma sussiste comunque la promessa di pagamento
L'emissione di un assegno in bianco o postdatato, cui di regola si fa ricorso per realizzare il fine di garanzia, nel senso che esso è consegnato a garanzia di un debito e deve essere restituito al debitore qualora questi adempia regolarmente alla scadenza della propria obbligazione, rimanendo nel frattempo nelle ...
Garanzia legale » Antitrust sanziona Lidl per 300 mila euro
Regole sulla garanzia legale omesse: l'Autorità Garante della Concorrenza ed il mercato (Agcm) ha infilitto a Lidl una multa di 300 mila euro. Contestato il mancato rispetto delle regole sulla garanzia legale di conformità sui prodotti non alimentari. A causa di questa pratica commerciale scorretta,l'Antitrust ha multato Lidl Italia Srl ...
Dichiarazione IVA omessa o infedele - Quando non è punibile
La Corte costituzionale, con sentenza 80/14 ha dichiarato, l'illegittimità costituzionale della norma che, con riferimento ai fatti commessi sino al 17 settembre 2011, punisce l'omesso versamento dell'imposta sul valore aggiunto, dovuta in base alla relativa dichiarazione annuale, per importi non superiori, per ciascun periodo di imposta, ad Euro 103 mila. ...
Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali estende il bonus bebé anche ai familiari extracomunitari di cittadini UE - Per fruire del bonus bebé è sufficiente che siano in possesso di un permesso di soggiorno
Com'è noto, nell'ambito degli interventi normativi volti a sostenere i redditi delle famiglie la legge di stabilità per il 2015 ha previsto, per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2017, un assegno annuo di importo pari a 960 euro (bonus bebé) da ...

Briciole di pane

Altre info



Cerca