Decreto ingiuntivo – Possibile il pignoramento di terreni di proprietà del debitore di valore molto maggiore del credito da azionare?


Ricevuto decreto ingiuntivo per prestito da finanziaria non potuto restituire: quale pensionato con già una trattenuta sulla pensione per stesso motivo, CHIEDO se applicabile ipoteca o pignoramento con asta pubblica di immobili (terreni) di valore molto superiore al debito. Gli immobili sono in contenzioso civile con terzi, radice delle problematiche.

Senza entrare nel merito della particolare situazione di contenzioso giudiziale in cui versano i terreni di proprietà del debitore, e di cui solo un accenno viene fatto nel quesito, possiamo però affermare che, in linea generale, il creditore può procedere ad iscrizione ipotecaria di garanzia nonché all’espropriazione e alla vendita all’asta di un qualsiasi bene immobile di proprietà del debitore inadempiente, indipendentemente dall’eventuale squilibrio fra l’importo del credito azionato ed il valore commerciale del bene pignorato.

Qualora egli ritenga l’azione giudiziale economicamente vantaggiosa per la riscossione coattiva del credito vantato e, soprattutto nel caso, come nella fattispecie, in cui sia inibito dalla legge l’ulteriore pignoramento del rateo di pensione, già gravato da precedente prelievo coattivo finalizzato al rimborso di un altro credito ordinario.

9 Ottobre 2019 · Ludmilla Karadzic



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decreto ingiuntivo – Possibile il pignoramento di terreni di proprietà del debitore di valore molto maggiore del credito da azionare?