Decreto ingiuntivo per un debito che stiamo già rimborsando in base ad un accordo transattivo

Con mio marito avevamo contratto un prestito e due carte revolving presso l’Agos: con la banca Ifis abbiamo un accordo che stiamo regolarmente pagando per debiti acquisiti dalla società Agos.

Ora la stessa Agos ha venduto il debito relativo ad una carta revolving (che doveva essere inserita nel conteggio della banca Ifis secondo quanto ci fu detto) ad un’altra società (Marte) che è intervenuta con un decreto ingiuntivo.

L’avvocato che si era occupato del precedente accordo è sparito ed ora non sappiamo a chi rivolgerci: può l’Agos chiedere a 2 aziende differenti per il recupero dello stesso debito?

Se siete proprio sicuri che il debito ingiunto sia già stato incluso nell’accordo stragiudiziale transattivo concluso con banca IFIS, non resta altro da fare che procedere con opposizione ex articolo 645 del codice di procedura civile, nel termine di quaranta giorni decorrenti dalla data di notifica del decreto ingiuntivo.

28 Marzo 2019 · Marzia Ciunfrini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decreto ingiuntivo senza provvisoria esecutività e opposizione
Anni fa mi sono fatta garante di 2 fidi bancari per una srl (attiva ma senza fatturato da 10 anni ex socia al 5%) appartenente al mio ex marito da cui sono divorziata: dopo circa 11 anni ricevo dapprima un decreto ingiuntivo per la richiesta di fidi bancari con richiesta di provvisoria esecuzione a cui il giudice non ha acconsentito poichè è emerso che non vi è chiarezza da parte della banca sulla richiesta delle cifre. Dopo qualche giorno ricevo invece una diffida ad adempiere da un'altra società di recupero crediti dove il mio avvocato scrive e chiede maggiori informazioni ...

Accordo transattivo e pagamento debito a saldo stralcio con piano di rientro rateale - L'importanza di fare riferimento, nella liberatoria, al debito residuo rinunciato
Avrei da chiederVi alcuni chiarimenti: ho raggiunto un accordo con banca IFIS (che ha acquistato i debiti che avevo dalla banca originaria) che ha accettato la mia proposta di pagamento di tre diversi finanziamenti. 1) totale debito 2.000 euro totale proposto 1.200 2) totale debito 5.000 euro totale proposto 3.500 3) totale debito 50.000 euro totale proposto 35.000. La banca ha accettato il pagamento delle somme proposte in pagamenti rateali che finirò di pagare tra 20 anni. Ovviamente mi è stato detto che al termine pagherò in totale 39.700 e che gli interessi sarannno bloccati e non avrò nessun problema ...

Ho continuato a versare al creditore le rate di rimborso del debito previste dall'accordo transattivo anche dopo l'intervenuta cessione del credito
Nel 2017 ho stipulato un accordo transattivo che prevedeva il versamento di 24 rate, con Antares spv società che ha rilevatil mio debito con la banca. Della riscossione si occupava la società Caf, la quale ha ceduto l'incarico ad un'altra società a ottobre 2018. Non avendo ricevuto alcuna informazione ho continuato ad onorare l'accordo con Caf e ad effettuare il bonifico sul conto intestato ad Antares. Ora la nuova società mi chiede il pagamento del debito residuo a ottobre 2018 e l'ultima rata da me pagata è stata respinta per chiusura del conto intestato alla società Antares spv. É davvero ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decreto ingiuntivo per un debito che stiamo già rimborsando in base ad un accordo transattivo