Decreto ingiuntivo per recupero credito di mia madre - Posso essere chiamato a risponderne io figlio che di quei soldi non ho visto un centesimo?

Mia madre è morta nel 2013: due anni prima aveva stipulato un finanziamento di 15 mila euro per il restauro del tetto di casa ed io ho messo la firma come coobbligato.

Un mese prima del suo decesso è morto mio marito (50 anni) ed io mi sono trovata nell'impossibilità di pagare le rate a nome di mia madre.

Adesso ho ricevuto una ingiunzione al pagamento. Possono pignorarmi lo stipendio anche se io di quei soldi "prestati" non ho visto neppure un centesimo?

Purtroppo lei risponde del debito contratto da sua madre innanzitutto in qualità di coobbligato e poi come erede: pertanto, il creditore potrà procedere con il pignoramento dello stipendio.

2 dicembre 2017 · Simone di Saintjust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Emissione decreto ingiuntivo - Le spese legali sostenute successivamente non possono essere intimate tramite precetto
Qualora il debitore abbia pagato per intero la somma indicata nel titolo esecutivo, comprensiva delle spese processuali ivi liquidate, il creditore non può, successivamente a tale pagamento, intimare precetto, sulla base dello stesso titolo, per il pagamento delle spese processuali sostenute dopo l'emissione di quest’ultimo e necessarie per la sua ...
Eredità - Quando il chiamato debitore muore prima di accettare o rinunciare
Famiglia con madre padre e due fratelli: muore prima la madre e i figli diventano eredi, senza aver fatto la successione in quanto nel loro caso non necessaria, in quanto sono presenti poche migliaia di euro presenti su un conto in comune con la madre e basta, niente case ne ...
Diritto di abitazione » Alla morte del padre la madre comproprietaria può far cacciare di casa il figlio che non contribuisce alle spese
Diritto di abitazione: morto il padre, la madre comproprietaria può far cacciare di casa la figlia che non contribuisce alle spese. In questi casi scatta, infatti, l'ordine di rilascio dell'immobile: se è intollerabile la convivenza, il diritto del coniuge superstite prevale sul compossesso della figlia che ha già redditi propri. ...
Il decreto ingiuntivo nel recupero crediti
Il decreto ingiuntivo può essere richiesto da chi sia creditore di una somma liquida di denaro o di beni fungibili, cioè che non siano un "pezzo" unico, anche per motivi affettivi (o che sia creditore di un determinato bene mobile). La richiesta viene rivolta ad un giudice (competente per materia, ...
Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...

Briciole di pane

Altre info



Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca