Decadenza fideiussione omnibus limitata

Nel testo è indicato: i diritti derivanti alla Banca dalla fideiussione restano integri fino a totale estinzione di ogni suo credito verso il debitore ed il termine entro il quale agire per l'adempimento, in deroga a quanto previsto dall'art. 1957 del Codice Civile si stabilisce in 36 mesi dalla scadenza dell'obbligazione garantita.

Dopo la revoca dell'apertura di credito in c/c e la richiesta del pagamento del saldo con raccomandata a.r. la Banca non ha assunto altre iniziative e sono già trascorsi i 36 mesi: la fideiussione può considerarsi decaduta ai sensi dell'articolo 1957 del Codice Civile?

Solo dopo la chiusura del conto corrente da parte del debitore principale il credito vantato dalla banca verso il fideiussore risulta certo, liquido ed esigibile ed è quello il momento in cui scade l'obbligazione principale.

Pertanto, decorsi 36 mesi dalla chiusura del conto corrente decade la fideiussione.

Naturalmente l'eventuale decadenza della fideiussione ominibus nulla ha a che vedere con la prescrizione del credito preteso dalla banca con la richiesta del pagamento del saldo (messa in mora).

9 agosto 2016 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fideiussione
fideiussione bancaria
fideiussione omnibus

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Fideiussione ed eredità - si ereditano anche le garanzie
La fideiussione è una figura contrattuale tipica di garanzia personale, disciplinata dagli articoli 1936 e seguenti del codice civile. Nel nostro ordinamento  è prevista la trasmissibilità agli eredi dell'obbligazione fideiussoria. Cioè  la fideiussione viene trasferita con l'eredità. In parole semplici  l'eventuale garanzia prestata a tutela di un debito in corso ...
La fideiussione bancaria attiva e passiva
La fideiussione, così come regolata dal codice civile, è una forma di garanzia accessoria alla obbligazione e quindi il fideiussore può opporre contro il creditore tutte le eccezioni che spettano al debitore principale (articolo 1945 del codice civile). La fideiussione così come regolata dal codice civile può avere anche le ...
Fideiussione » La responsabilità del garante per il debito del terzo
Contratto di fideiussione: il recesso del garante dall'obbligazione prestata per i debiti di un terzo, derivanti da un rapporto di apertura di credito bancario, circoscrive l'obbligazione accessoria al saldo del debito, esistente al momento in cui, lo stesso recesso, è presentato in via ufficiale? Inoltre, se a tale data il ...
Prescrizione della fideiussione
Quando un soggetto garantisce un prestito o contrae l'erogazione di prestazione o servizi per conto terzi, la responsabilità personale grava esclusivamente sul soggetto che ha agito in nome e per conto dei terzi, attesa l'esigenza di tutela di coloro che, nell'erogazione del credito o delle prestazioni e dei servizi, abbiano ...
Recedere da una fideiussione - come e quando è possibile
Non è sempre vero che il fideiussore deve, sempre e comunque, rispondere nei confronti del creditore senza limite alcuno. Alcuni limiti alla fideiussione possono essere imposti dalla disciplina contrattuale, ad esempio pattuendo il beneficio di preventiva escussione del debitore principale. Comportamento fraudolento del creditore L'articolo 1955 del codice civile indica ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Cerca