Decadenza dal beneficio del termine per debito accumulato con carta revolving

Oggi sono stato contatto dalla sezione recupero crediti della finanziaria con cui ho un debito derivante da utilizzo della carta revolving: la ragazza solo dopo il mio sollecito si è presentata, mi ha comunicato che se entro settimana prossima non pagherò almeno una parte del debito sicuramente dovranno procedere con un recupero forzoso; il che significa che in un modo o nell’altro recupereranno i loro soldi (pignoramento del quinto dello stipendio, pignoramento macchina e mobili).

Ma ciò che mi ha preoccupato è che se mi notificano la Decadenza dal Beneficio del Termine (DBT) dovrò pagare l’intera somma senza poter richiedere ne’ un SALDO/STRALCIO né un eventuale altra soluzione perché per queste carte non esiste questa procedura È vero?

La finanziaria puo’ invocare come causa di risoluzione del contratto revolving il ritardato pagamento delle rate quando lo stesso si sia verificato almeno sette volte, anche non consecutive. A tal fine costituisce ritardato pagamento quello effettuato tra il trentesimo e il centottantesimo giorno dalla scadenza della rata.

La risoluzione del contratto revolving comporta la decadenza dal beneficio del termine (DBT) e la contestuale richiesta del rimborso del capitale residuo a debito in un’unica soluzione.

Non è detto, tuttavia, che la DBT precluda la possibilità di un accordo a saldo nel caso in cui la finanziaria ceda il proprio credito ad una società di recupero.

In ogni caso è altresì corrispondente a verità il fatto che la finanziaria potrebbe adire il giudice per chiedere ed ottenere un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore inadempiente ed avviare un’azione esecutiva finalizzata al pignoramento del 20% dello stipendio che il debitore percepisce.

Il pignoramento del veicolo e presso la residenza del debitore sono altre soluzioni percorribili per la riscossione coattiva del credito, anche se in realtà poco efficaci, a meno che non si tratti di veicoli di lusso e residenze di pregio.

24 Settembre 2015 · Ornella De Bellis

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Decadenza dal beneficio del termine e saldo stralcio - precisazioni
In riferimento a questa discussione, desidero precisare che mi spaventa sia l'ipoteca che un pignoramento, ma partendo dal presupposto che la società di recupero crediti si è fatta avanti proponendo un saldo a stralcio, penso che non vogliono spendere ulteriori soldi per avviare una procedura legale oltre ai tempi ed i costi. Io tutte le proposte che ho inviato alla finanziaria le ho anticipate via Fax ed inviate a mezzo raccomandata AR ma la finanziaria mi ha risposto solo una volta via fax con una proposta a 17000. L'ultima proposta formulata a 11600 e stata fatta su suggerimento della società ...

Decadenza dal beneficio del termine e saldo stralcio
Avrei da chiedere un consiglio: il 22 luglio ho ricevuto una comunicazione di decadenza dal beneficio del termine da parte di una finanziaria per 28 mila euro. Vi ricordo che ho pagato rate per un totale di 18 mila euro, praticamente la metà del capitale chiesto in prestito (prestito originario 35 mila euro). Purtroppo, per la perdita del lavoro e non potendo più accedere ad ammortizzatori sociali da Febbraio del 2015 non sto pagando le rate, non ho più reddito e vivo dei miei risparmi. Ovviamente sono attaccabile, ho una casa di proprietà libera, qualche risparmio per vivere ed un ...

Mi è stata oggi notificata comunicazione di decadenza dal beneficio del termine
Ho ricevuto oggi una Raccomandata A/R con la decadenza del beneficio del termine, nella quale viene intimato il pagamento dell'intero capitale residuo di un finanziamento non pagato da parecchio tempo per problemi economici seri. Vorrei chiedere se la data da conteggiare i 15 giorni è quella odierna o quella della lettera che risale al 28 dicembre 2015 (in questo caso i 15 giorni sarebbero già trascorsi. Inoltre vorrei sapere se non pagando la banca che credo procederà sicuramente con un decreto ingiuntivo, ci impiegherà almeno qualche mese a procedere con l'eventuale pignoramento del conto corrente o del quinto dello stipendio, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Decadenza dal beneficio del termine per debito accumulato con carta revolving