Vorrei sapere come fare per dimostrare che un debitore è realmente nullatenente


il mio compagno ha diversi debiti di tasse non pagate riguardo ad una ditta individuale che ha chiuso nel 2012, lui è realmente nullatenente, non ha casa (la casa dove ha la residenza è la mia e la proprietaria è mia mamma), non ha auto, non ha conto in banca (in realtà ha una postepay evolution con codice iban che è a suo nome ma è una ricaricabile che uso io per gli acquisti online), non ha un lavoro e di conseguenza non ha uno stipendio.

Ultimamente stanno arrivando varie cartelle Equitalia (Inps, Agenzia delle Entrate). Come possiamo difenderci in caso di pignoramento mobile?

Soprattutto vorrei sapere come fare per dimostrare che lui è realmente nullatenente.

In linea del tutto teorica il suo compagno potrebbe essere sottoposto a pignoramento presso la residenza del debitore e a quello della carta prepagata.

Nel caso di pignoramento presso la residenza del debitore sua madre potrà dimostrare al giudice delle esecuzioni che il compagno della figlia è un ospite temporaneo esibendo, ad esempio, uno stato di famiglia storico.

In queste situazioni si può, tuttavia, stipulare preventivamente un contratto di comodato, in forma di scrittura privata autenticata, in cui viene indicata la parte dell’immobile nonché gli arredi concessi in uso. La scrittura privata autenticata andrebbe poi registrata presso l’Agenzia delle Entrate.

24 Dicembre 2017 · Ludmilla Karadzic



Condividi il post


condividi su FB     condividi su Twitter    

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Vorrei sapere come fare per dimostrare che un debitore è realmente nullatenente