Debito insoluto

Sto seriamente prendendo in considerazione l'ipotesi di rifiutarmi totalmente di saldare dei debiti, ne ho diversi, sia di multe non pagate gia in mano all'equitalia, sia di banche, dovuto a un prestito personale, e altri dovuti a una carta di credito, questi gia in mano a terzi.. se mi rifiutassi totalmente di saldarli? a cosa vado incontro? premetto, io non ho famiglia, sono giovane, ho una macchina ma quella se la possono anche prendere.. e non ho lavoro con contratto. A parte questo cosa possono fare? vado incontro anche a problemi legali? o penali addirittura? il totale di questi comunque dovrebbe oscillare intorno ai duemila euro.

Qualcuno potrebbe prenderla per pazzo non tanto perchè ha deciso di non pagare i propri debiti, quanto, invece, per aver scritto un post sulle conseguenze del mancato pagamento dei propri debiti, avendo una esposizione di nemmeno 2000 euro.

Essendo nullatenente lei non rischia nulla. Beh, proprio nulla no. Domani potrebbero pignorarle il quinto dello stipendio se dovesse, glielo auguro, ottenere un contratto a tempo indeterminato; o trovarsi l'ufficiale giudiziario nella casa di residenza per il pignoramento di qualche mobile vecchio.

Ma queste sono quisquiglie.

Piuttosto, è doveroso avvisarla, il suo nominativo entrerà a far parte del girone infernale dei cattivi pagatori. Il che vuol dire che non le concederanno altri finanziamenti.

A questo proposito, forse, sarebbe il caso, nelle sue condizioni, di valutare l'opportunità di ottenere un altro finanziamento più cospicuo, prima di prendere la solenne (e malsana) decisione di non pagare.

Ma, bando agli scherzi, è possibile che pignorino quanto si trova nella casa in cui risiede il debitore.

Lo possono fare in base alla cosiddetta presunzione legale di proprietà.

In capo ai conviventi l'onere di dimostrare (tipicamente attraverso fatture d'acquisto) che quanto ivi presente non è proprietà del debitore.

Si tratta di una "sporca faccenda", ne convengo. Ma purtroppo "dura lex, sed lex".

2 settembre 2011 · Simone di Saintjust

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

multa

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Occhio alle truffe su eBay
Comodo, veloce ed amichevole: è il nuovo mercato virtuale, quello che naviga su Internet, si clicca col mouse, si sceglie l'oggetto desiderato, si paga con “moneta elettronica” e qualche giorno dopo arriva direttamente a casa il pacco. Ma se si evolvono le forme di compravendita anche i disonesti fanno altrettanto. ...
Mantenimento » Figlia vive sola? Madre perde assegno e casa familiare
In tema di separazione, nel caso il figlio affidato andasse a vivere da solo, la madre affidataria perderebbe l'ex casa familiare e il mantenimento della ragazza corrisposto dall'ex coniuge obbligato. Questo importante principio è stato stabilito dalla Corte di Cassazione la quale, con la pronuncia 24510/2013, ha stabilito che: L'avvenuta ...
Pignoramento del conto corrente bancario o postale sul quale vengono accreditati stipendi e pensioni del debitore - Esempi pratici
Per quanto attiene i crediti di natura esattoriale (in pratica quelli vantati dalla Pubblica Amministrazione per la quale agisce Equitalia o un Concessionario locale della riscossione) il pignoramento del conto corrente del debitore può essere effettuato sulle somme depositate, ma senza includere l'ultimo stipendio o pensione che deve restare sempre ...
Stipula del mutuo » Fare attenzione alle clausole vessatorie
Le clausole vessatorie sono quelle condizioni che all'interno di un contratto di tra un professionista e un consumatore determinano uno squilibrio significativo a danno di quest’ultimo e delle quali si può far valere la nullità. Lo stesso vale anche nel caso dei contratti di mutuo, in cui ci sono una ...
Enel: stalking ad un consumatore per il pagamento di una bolletta » Non c'è danno esistenziale
La società Enel pressa ingiustamente un consumatore per una bolletta: ciò nonostante non si configura un danno esistenziale. Nonostante gli elementi portati dal consumatore, come la sindrome ansiosa-depressiva da lui sofferta, non si può ritenere provato il danno ipoteticamente legato alla condotta aziendale. Questo, in breve, l'orientamento espresso dalla Corte ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca