Il rimborso del 75% del debito, regolabile con cambiali, può essere considerato un conveniente accordo transattivo a saldo stralcio?

Ho un debito di 1000 euro e poco più con una finanziaria: dopo la perdita del lavoro non ho più pagato il resto del debito e ora mi hanno proposto di fare le cambiali oppure un saldo e stralcio di 750 euro. Mi chiedevo se questo sembra un saldo e stralcio? A me non sembra.

Come comportarsi?

A questo mondo tutto è relativo: se io non percepissi uno stipendio o una pensione, se non avessi un conto corrente con disponibilità tale da poter soddisfare anche la metà del credito preteso, se non avessi un telefono fisso in casa che squillasse continuamente in occasione delle fastidiose e petulanti richieste degli addetti al recupero crediti (gente più sfigata di me), riterrei anche un saldo stralcio di 75 euro pagabile in 120 rate con bollettino postale, non adeguato alle mie possibilità.

Ma, in ogni caso, anche se avessi stipendio, conto corrente e telefono fisso non accetterei mai di saldare il debito con cambiali: e non solo perchè la cambiale non onorata alla scadenza costituisce un titolo esecutivo con il quale il creditore può avviare il pignoramento dei beni di proprietà del debitore senza dover passare per un giudice. Ma, soprattutto, perchè, nella mia trentennale esperienza di addetto al recupero crediti so benissimo che queste cambiali vengono poi immesse in circuiti strani di compensazione e riciclaggio, o quanto meno cedute a qualche banca sconosciuta un attimo prima della scadenza (mediante girata all’incasso) per ottenere l’anticipazione del pagamento tramite il cosiddetto sconto bancario. Per cui la fine, il più delle volte, il debitore corretto, determinato ad adempiere agli impegni assunti, non riesce più a rintracciarle: se va male, si ritrova iscritto nel Registro Informatico dei Protesti; se va bene la cambiale continuerà a vagare smarrita per ogni dove e non tornerà mai più nelle mani di chi l’ha emessa.

7 Febbraio 2019 · Simone di Saintjust

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Accordo transattivo e pagamento debito a saldo stralcio con piano di rientro rateale - L'importanza di fare riferimento, nella liberatoria, al debito residuo rinunciato
Avrei da chiederVi alcuni chiarimenti: ho raggiunto un accordo con banca IFIS (che ha acquistato i debiti che avevo dalla banca originaria) che ha accettato la mia proposta di pagamento di tre diversi finanziamenti. 1) totale debito 2.000 euro totale proposto 1.200 2) totale debito 5.000 euro totale proposto 3.500 3) totale debito 50.000 euro totale proposto 35.000. La banca ha accettato il pagamento delle somme proposte in pagamenti rateali che finirò di pagare tra 20 anni. Ovviamente mi è stato detto che al termine pagherò in totale 39.700 e che gli interessi sarannno bloccati e non avrò nessun problema ...

Accordo transattivo di estinzione del debito a saldo stralcio: è considerato un dato negativo nella centrale rischi Consorzio di Tutela del Credito (CTC)?
Da poco ho effettuato una visura CRIF e CTC: non ci sono dati negativi presenti e nemmeno ritardi: tuttavia a marzo del 2017 ho estinto un debito con saldo e stralcio con Compass. Nel CRIF questo dato viene indicato solamente con estinto, e zero ritardi. Nel CTC invece vi è indicato “estinto - saldo e stralcio” sempre con zero ritardi. Ora volevo sapere, essendo presente la parola saldo e stralcio” nel CTC, questo dato potrebbe essere considerato negativo alle finanziarie / banche che erogano prestiti e potrebbe non venire accettato per questo motivo sebbene vi siano presenti zero ritardi? ...

Piano di ammortamento relativo ad un accordo transattivo a saldo stralcio non portato a termine - Cosa succede in tale evenienza?
Circa tre anni fa la banca accolse la mia proposta di saldo e stralcio relativa ad un mutuo in sofferenza: ho pagato la maggior parte delle rate ma le ultime due mi sono trovato in difficoltà e non le ho pagate. Dopo un paio di mesi dalla scadenza ho avuto la somma disponibile e mi sono attivato per pagare seppur in ritardo. Io nel frattempo non ho ricevuto alcuna comunicazione dalla Banca creditrice, allo sportello mi hanno detto di attendere comunicazioni dallo specifico ufficio legale, sono passati altri mesi e nessuna comunicazione, io ho comunque sempre i soldi disponibili. Ora, ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Debiti e recupero crediti del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Il rimborso del 75% del debito, regolabile con cambiali, può essere considerato un conveniente accordo transattivo a saldo stralcio?