Debito della madre che è andata a vivere in Argentina

Mia madre è andata a vivere in Argentina 5 anni fa lasciandomi che ancora non ero maggiorenne.

Poco tempo dopo, iniziai a essere sommersa di chiamate da parte di gente che voleva indietro i propri soldi. Oggi mi giunge una ulteriore lettera da parte del mio comune che mi obbliga a pagare le tasse per i servizi TARES che lei non ha pagato. Io mi ritrovo qua, senza sapere assolutamente cosa fare essendo lei bella che lontana e io disoccupata. Vivo ancora con mio padre, ma non vi era scritto il suo nome.

E’ possibile che io sia obbligata a pagare per dei debiti di mia madre solo perché lei è andata a vivere altrove e, ovviamente, non ha voglia di pagare i propri debiti? E’ viva, sta benissimo, ma purtroppo tutti cercano me dato che lei dall’Argentina poco le potrebbe importare.

Per le pretese relative ai debiti contratti dalla madre, di cui si riferisce genericamente, la figlia può tranquillamente disinteressarsi, a meno che la figlia non sia cointestataria o garante del prestito.

Discorso a parte per la TARES, che come noto è la TAssa Rifuti E Servizi, ovvero la tassa dovuta per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani: soggetti passivi della Tassa sono coloro che occupano o detengono locali, con vincolo di solidarietà tra i componenti del nucleo familiare.

In altre parole, il Comune può ben chiedere alla figlia e suo padre (soggetti passivi solidalmente obbligati al pagamento della tassa in quanto conviventi nell’unità abitativa servita dalla TARES) il versamento del dovuto. Per la riscossione coattiva del credito, il Comune può rivolgersi indifferentemente ad uno o all’altro dei soggetti solidalmente obbligati: per questo la lettera è indirizzata alla figlia e non al padre.

Quando, e se, la riscossione coattiva nei confronti della figlia si rivelerà infruttuosa, molto probabilmente verrà escusso il genitore.

29 Aprile 2016 · Giorgio Martini

Social Mailing e Feed


condividi su FB     condividi su Twitter     iscriviti alla newsletter del blog     iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Seguici su Facebook

Approfondimenti

Debito Agos di mio padre defunto - Posso pagare solo la metà e rimandare il creditore, per il resto, a mia madre che è l'altra erede?
Mio Padre è deceduto anni fa: e adesso stanno arrivando i debiti che aveva insieme a mia madre, la quale è ancora in vita, ma con lei non ho più nessun rapporto visto che se ne sta fregando della situazione in cui mi sta mettendo e si rifiuta di pagare. Io, purtroppo, non posso più rinunciare all'eredità di mio padre. Vi è un debito sottoscritto da mio padre per una carta di credito Revolving (senza assicurazione) di 2400 euro. L'Agos ha scritto una lettera (senza raccomandata ma una lettera Nexive) dove chiede il pagamento della cifra entro 10 giorni. Io ...

Recupero crediti inps da mia madre deceduta - Non capisco perché i figli devono rinunciare all'eredità
Come già scritto in precedenza mia madre è morta a ottobre scorso e mio padre ha ricevuto dall'INPS una carta con recupero crediti dal 01 1 2001 al 31 07 2003. Visto che mia madre non ha lasciato eredita e neanche mio padre il quale vive di sola pensione pari a euro 580 mensili, cosa deve fare pagare, o visto il tempo trascorso e tutto prescritto? Noi figli cosa dobbiamo fare? Non capisco perché dovremmo fare rinuncia eredita tramite notaio che costa 200 euro? Poi come scritto, non c'e alcuna eredita. ...

Madre con residenza a casa della figlia - I suoi redditi si sommano a quelli della figlia convivente?
Mia madre che fa parte dello stato di famiglia e risiede nella mia casa, percepisce un assegno di mantenimento da mio padre essendo divorziati: la mia domanda è, questo assegno che percepisce mia madre fa reddito totale con il mio? Non avendo dove andare e non avere la possibilità di vivere altrove lei è in casa con me. Posso, nonostante il suo assegno di mantenimento metterla a mio carico?. Con questo assegno può percepire altri benefici come pensione sociale ecc ecc? ...

Dove mi trovo?

Ti trovi nel Forum – Cartelle esattoriali multe e tasse del sito la comunità dei debitori e dei consumatori italiani e stai leggendo il topic Debito della madre che è andata a vivere in Argentina