Debito con una finanziaria

Sono 2 mesi che a causa di sovraindebitamento, ho sospeso il RID in banca per un prestito che avevo acceso con una finanziaria.

E' appena da ieri che mi contatta telefonicamente un presunto legale che mi "invita" a regolarizzare almeno una rata scaduta altrimenti entro fine mese mi arriva la comunicazione di cessazione del prestito con l'invito ad erogare l'intera somma residua con gli interessi di mora.

Cosa devo fare? Quella che mi manderanno è già la famosa "diffida" contro la quale devo o posso inoltrare ricorso al Giudice affinché giunga alla "condanna" dell'eventuale trattenuta del 5° visto che non ho i soldi per pagare?

La finanziaria risolverà il contratto quando il posticipato o omesso pagamento della rata si sarà verificato almeno sette volte, anche non consecutive. A tal fine costituisce ritardato pagamento quello effettuato tra il trentesimo e il centottantesimo giorno dalla scadenza della rata.

La risoluzione del contratto comporterà la decadenza del beneficio del termine (DBT) e la contestuale richiesta del rimborso del capitale residuo in un'unica soluzione.

A quel punto la finanziaria dovrà richiedere al giudice l'emissione di un decreto ingiuntivo. Una volta ottenuto il decreto ingiuntivo ed in assenza di opposizione, le verrà notificato il precetto con l'intimazione a pagare il dovuto entro 10 giorni; decorsi i quali, senza che lei abbia adempiuto, potrebbe avere avvio la procedura di pignoramento dello stipendio presso il datore di lavoro.

24 giugno 2015 · Ludmilla Karadzic

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

decadenza dal beneficio del termine (DBT)
decreto ingiuntivo
pignoramento stipendio

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Diffida e messa in mora del debitore
La raccomandata A/R di diffida serve ad avvertire un soggetto che, se mettesse in pratica o continuasse a praticare determinate azioni, illegittime o indesiderate, ci si rivolgerà all'autorità competente. Esempi pratici: - continuano ad arrivare solleciti di pagamento quando avete già provveduto o a cui non siete tenuti; - vi ...
Interessi legali e interessi di mora
Gli interessi su prestiti e mutui costituiscono un'ulteriore obbligazione che integra quella che viene definita principale: per fare un esempio abbastanza comune, quando una società o un istituto di credito erogano un finanziamento, la somma che deve essere restituita al termine del periodo concordato è l'obbligazione pecuniaria principale mentre le ...
Quando il recupero crediti asserisce che non serve esibire un estratto conto cronologico del debito
Avevo scritto pochi giorni per una questione di un finanziamento che ho fatto 3 anni fa con la Santander di 10.000 euro purtroppo da piu di un anno e mezzo che ho perso il mio lavoro tempo indeterminato m sono trovata in difficolta per pagarlo . Adesso la banca inizialmente ...
Usura » interessi moratori interessi corrispettivi e tasso soglia
Ai fini della verifica del superamento della soglia di usura gli interessi di mora vanno sommati a quelli corrispettivi? Facciamo chiarezza con questo piccolo ed utile vademecum. Sulla famosa sentenza della Corte di Cassazione numero 350/2013, inerente al tema dell'usura e degli interessi di mora ci sono state numerose interpretazioni. ...
Cessione del quinto dello stipendio - Vessatoria la clausola intesa a vincolare l'intero TFR a garanzia del finanziamento e non solo l'importo relativo al debito residuo
La cessione del quinto dello stipendio o della pensione è una forma di credito ai consumatori non destinata in modo specifico all'acquisto di determinati beni o servizi. Il finanziamento può avere una durata massima di 120 mesi; il debitore si obbliga al rimborso del finanziamento attraverso la cessione volontaria al ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca