Debito con INPS per vecchi affitti INPDAP da rimborsare per sentenza - Possono pignorare un mio immobile conferito in un fondo patrimoniale?

Alla separazione mi hanno assegnato la casa con due minori in affitto con INPDAP: siamo finiti in tribunale e il giudice ha deciso che l'occupazione dei 5 anni pregressi la dovessi pagare io. Ora INPDAP è in mano a gestione patrimonio inps che mi chiede, come da sentenza, 36 mila euro più interessi circa 45 mila euro. La dirigente sarebbe disposta a chiudere a saldo e stralcio con il solo captale, cioè 36 mila, ma l'ufficio di avvocatura che ha in mano la pratica mi dicono potrebbe anche trattare la cifra. Posso offrire 25 mila euro? Se non ottenessi un finanziamento posso pagare a rate un saldo e stralcio? Mi sembrano disponibili ma non so se sono in grado di fare bene. Potete aiutarmi? Ho un immobile a me intestato, loro ne sono al corrente ed è dentro in un fondo patrimoniale costituito nel febbraio 2011.

Gentile signora, pur volendo non sapremmo come poterla aiutare: il solo consiglio che possiamo fornirle, per la trattativa con il responsabile della Gestione Patrimoniale INPDAP, è quello di affidarsi a qualcuno, non necessariamente un avvocato, che possa affrontare i problemi sul tappeto senza lasciarsi coinvolgere dall'emotività. Si tratta di una transazione stragiudiziale e quindi può delegare una persona di sua fiducia.

La cosa positiva, che spiega perché, pur con una sentenza favorevole, la controparte stia cercando un accordo è, molto probabilmente, collegata alla circostanza che il debito si è andato formando dopo il conferimento dell'immobile di sua proprietà al fondo patrimoniale: il che renderebbe l'immobile non espropriabile per quel debito. Su tale aspetto si consulti pure con un avvocato che possa esaminare le carte con la dovuta attenzione: sarebbero soldi spesi bene.

Infatti, la consapevolezza che il fondo patrimoniale da lei costituito, possa restare indenne da un'azione esecutiva per il recupero dei canoni di locazione reclamati dall'INPDAP, potrebbe conferirle maggiore forza contrattuale nella trattativa in corso.

11 settembre 2017 · Ornella De Bellis

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

fondo patrimoniale e trust

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Debito per attività d'impresa con garanzia su immobile conferito al fondo patrimoniale - si presume destinato a soddisfare esigenze famiiari
Nel caso dell'opposizione proposta dal debitore avverso l'esecuzione avente ad oggetto beni conferiti al fondo patrimoniale, al fine di contestare il diritto del creditore di agire esecutivamente, l'onere della prova grava sul debitore opponente. Questi non deve provare soltanto la regolare costituzione del fondo patrimoniale e la sua opponibilità nei ...
Accordo a saldo stralcio in caso di leasing
Il leasing è la tipologia di credito con la quale è più difficoltoso arrivare a transare un saldo e stralcio, in quanto la società erogante ha il coltello dalla parte del manico, costituito dalla possibilità di recuperare il bene velocemente - e se il debitore rifiuta di riconsegnarlo c'è la ...
Consolidamento debiti – estinguere i vecchi debiti, unificare le rate e pagare di meno
Ah, le rate di fine mese! Quante sono le famiglie italiane che mensilmente fanno i conti con i debiti da pagare? Il mutuo, l'automobile, ma anche il televisore o più banalmente l'ultima settimana di vacanza in montagna. Piccoli e grandi prestiti che si sommano a fine mese in altrettanto piccole ...
Ipoteca esattoriale su immobile conferito a fondo patrimoniale - Grava sul contribuente l'onere di dimostrare che il debito tributario sia sorto per soddisfare bisogni estranei alle esigenze della famiglia
Equitalia può iscrivere ipoteca su beni appartenenti al coniuge o al terzo, conferiti in un fondo patrimoniale, se il debito sia stato contratto per uno scopo non estraneo ai bisogni familiari, ovvero, nell'ipotesi contraria, purchè il titolare del credito, per il quale l'esattore procede alla riscossione, non fosse a conoscenza ...
Accordo a saldo stralcio, debito rinunciato e illegittima segnalazione in Centrale Rischi - Il punto di vista dei giudici romani
Assume una chiara valenza transattiva l'accordo a saldo stralcio concluso con la banca, se quest'ultima, pur facendo riferimento - nella quietanza liberatoria - al debito originario parzialmente rimborsato, dichiara testualmente che l'obbligazione è stata integralmente estinta, con riferimento quindi anche alla quota eventualmente non escussa. In pratica, ciò vuol dire ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca