Debito con finanziaria, recupero crediti e ufficiale giudiziario

Ho contratto dei debiti che non posso onorare: non ho beni ne mobili ne immobili e nessun conto corrente. Lavoro presso il negozio di mio fratello con un contratto di associazione in partecipazione al 20% stipulato con versamento di un capitale di 500 euro. Mensilmente non percepisco nessuno stipendio ma avrò diritto al 20% dell'utile a fine anno.

Detto ciò, siccome sono tempestato di chiamate da parte della finanziaria e delle società di recupero crediti (ma la cosa peggiore è che chiamano mio fratello al numero del negozio sia fisso che mobile mettendolo in difficoltà) corro il rischio di pignoramento del 20% dell'utile a fine anno (considerando che nel 2014 ha chiuso con un attivo di 13.000 euro)?

Corre un rischio ben peggiore: il pignoramento delle disponibilità (tutte fino a compensazione del credito) in conto corrente.

Al suo posto lascerei gli utili sul conto corrente intestato a suo fratello o a terzi di fiducia.

Per quanto attiene le violazioni della privacy perpetrate ai suoi danni (contatto di parenti, amici o datore di lavoro del debitore), la invito a leggere questo topic ed i contenuti archiviati in questa sezione.

1 aprile 2015 · Giorgio Martini

condividi su FB condividi su G+ condividi su Twitter iscriviti alla newsletter del blog iscriviti al feed RSS degli articoli del blog forum

Altre discussioni simili nel forum

pignoramento conto corrente e libretto di deposito
violazione della privacy e della dignità del debitore

Approfondimenti e integrazioni dal blog

Recupero crediti: ora più semplice » Per l'ufficiale giudiziario sarà possibile la consultazione dell'Anagrafe Tributaria
Novità per quanto riguarda il recupero crediti: con la riforma della giustizia, sarà dato il via libera all'interrogazione dell'Anagrafe tributaria e dei conti correnti da parte del creditore. Se le innovazioni al processo di recupero crediti saranno approvate in via definita, per i debitori si prospetteranno tempi davvero duri. Infatti, ...
Pignoramento esattoriale da parte dell'ufficiale giudiziario
Vorrei sapere se è vero quanto ho sentito in base al dpr 73/602, e cioè che il pignoramento esattoriale presso la residenza del debitore può essere opposto in base all'oposizione scritta nell'art 58 terzo comma del citato dpr. Allego parte del articolo 58 che interessa: Il coniuge, i parenti e ...
Adesso l'ufficiale giudiziario ha diritto ad un compenso commisurato al recuperato - In pratica lavora per il creditore ed è controparte del debitore
Quando si procede alle operazioni di pignoramento presso terzi o di pignoramento mobiliare, gli ufficiali giudiziari sono retribuiti mediante un ulteriore compenso, che rientra tra le spese di esecuzione ed è dimezzato nel caso in cui le operazioni non vengano effettuate entro quindici giorni dalla richiesta, stabilito dal giudice dell'esecuzione: ...
Quando il recupero crediti asserisce che non serve esibire un estratto conto cronologico del debito
Avevo scritto pochi giorni per una questione di un finanziamento che ho fatto 3 anni fa con la Santander di 10.000 euro purtroppo da piu di un anno e mezzo che ho perso il mio lavoro tempo indeterminato m sono trovata in difficolta per pagarlo . Adesso la banca inizialmente ...
Le nuove armi a disposizione del creditore » Tutto sull'uso dello strumento telematico da parte dell'ufficiale giudiziario per la ricerca dei beni del debitore
Con la riforma della giustizia l'ufficiale giudiziario, per la ricerca dei beni del debitore, avrà dalla sua l'uso dello strumento telematico. La riforma della giustizia introduce la ricerca con modalità telematiche dei beni da pignorare, strumento che potrebbe rivelarsi particolarmente utile per soddisfare le pretese, spesso deluse, dei creditori. A ...

Briciole di pane

Altre info

staff e collaboratori
privacy e cookie
note legali - se accedi ai contenuti dichiari di averne preso visione
contatti


Domande

Forum

Sezioni

Home

Argomenti

Cerca